Il video del lancio di ULA Delta IV Heavy: lo spettacolare razzo spaziale ”che prende fuoco”

da Hardware Upgrade :

Anche se siamo ormai abituati agli spettacolari lanci e atterraggi di razzi spaziali come quelli di SpaceX, con il loro rientro sulle droneship (o sui pad) o le prime prove dei componenti del nuovo vettore Starship c’è un’altra tipologia di razzo che ha il suo fascino “vecchia scuola” non essendo riutilizzabile: si tratta del grande vettore pesante ULA Delta IV Heavy. Nella nottata appena trascorsa c’è stato un importante avvenimento storico che lo ha riguardato.

Infatti la United Launch Alliance ha eseguito l’ultima missione di questo vettore dalla base californiana di Vandenberg, avvicinandosi così anche alla fine di questa tipologia di razzi spaziali (mancano due lanci) che hanno contribuito a mettere in orbita carichi utili dalla grande massa. La spettacolarità del lancio sta nei secondi che precedono la partenza, quando grandi fiamme avvolgono i booster inferiori (ma è normale).


Il lancio di ULA Delta IV Heavy per la missione NROL-91

Il lancio per la missione NROL-91 dedicata a un satellite militare secretato della National Reconnaissance Office è avvenuto alle 0:25 di oggi, dopo un ritardo di qualche decina di minuti per un problema riscontrato poco prima della partenza. Come scritto sopra, si tratta dell’ultimo lancio di questa tipologia di vettori dalla base militare di Vandenberg (che si trova in California) e in particolare dallo Space Launch Complex-6. Questa base è impiegata principalmente per i carichi utili che devono raggiungere orbite polari.

ula space

ULA Delta IV Heavy utilizza tre booster inferiori con propellenti idrogeno e ossigeno liquidi e motori Aerojet Rocketdyone RS-68A (versioni semplificate degli RS-25 dello Space Shuttle e di NASA SLS) e uno stadio superiore con un motore RL-10C-2-1 imparentato con quello dello stadio superiore ICPS dello Space Launch System. Dopo la missione di oggi ci saranno altre due missioni, programmate nel 2023 e nel 2024, che saranno però lanciate dalla Florida.

ula space

Come scritto, la particolarità di questo razzo spaziale è che, per scelta di design, poco prima del lancio fa fuoriuscire dell’idrogeno liquido dalla zona dei motori in quanto si preferisce che la miscela combustibile-comburente sia inizialmente ricca del primo. L’idrogeno liquido (che diventa quasi istantaneamente gassoso) si disperde nelle vicinanze dei booster del ULA Delta IV Heavy e quando si dà il via al lancio vero e proprio questo si infiamma creando una scena decisamente spettacolare ma che è “nominale” (il rivestimento è pensato per resistere a quelle fiamme).

ula heavy

Il lancio della missione NROL-91 è avvenuto correttamente anche se non ci sono informazioni sul carico utile né sull’orbita precisa scelta dall’agenzia statunitense. Intorno a quattro minuti dopo la partenza i booster laterali si sono separati lasciando solo quello centrale (con lo stadio superiore). Quest’ultimo invece si è separato circa due minuti dopo. Con la fine della serie Delta e Atlas, ULA utilizzerà invece il nuovo razzo spaziale (parzialmente riutilizzabile) Vulcan Centaur che volerà dal prossimo anno.



Oggi
su Amazon -18% su
moltissimi prodotti Apple: iPhone, MacBook Pro (fino a
-713
), iPad, Watch e altro! Guarda tutte le

offerte a tempo qui
!

Idee regalo,
perch perdere tempo e rischiare di sbagliare?

REGALA
UN BUONO AMAZON
!


Source link