Seleziona una pagina

da Hardware Upgrade :

Intel, Microsoft e Cirrus Logic hanno annunciato che uniranno le forze per mettere a punto un design di riferimento per i futuri notebook basati sul progetto Intel Lunar Lake.

Quest’ultimo non è altro che il nome in codice di un processore mobile di Intel in arrivo quest’anno, basato su un’architettura radicalmente nuova, a basso consumo, con importanti miglioramenti in termini di IPC e soprattutto prestazioni IA della NPU più di tre volte superiori rispetto a quella integrata in Meteor Lake (Core Ultra).

Mentre il ruolo di Intel e Microsoft è facilmente intuibile, Cirrus Logic sarà coinvolta non solo per garantire con le proprie soluzioni un audio “ricco e immersivo”, ma anche per “ridurre il calore, estendere la batteria e consentire design più piccoli e sottili“.

In particolare, al centro del reference design ci saranno tre chip di Cirrus Logic: il convertitore di potenza ad alta efficienza CP9314, il codec CS42L43 SmartHIFI e gli amplificatori smart CS35L56.

Il convertitore di potenza ad alta efficienza Cirrus Logic CP9314, basato sulla tecnologia dei condensatori commutati, consente di generare meno calore, permettendo ai progettisti di realizzare design più compatti, implementare sistemi di raffreddamento più silenziosi e aumentare l’autonomia.

Gli amplificatori puntano a garantire un audio potente e chiaro agli altoparlanti, mentre il codec a fare altrettanto nel caso si usino le cuffie, riducendo il consumo energetico del 50% rispetto ai codec HD-A precedenti.

Intel è impegnata ad accelerare ogni aspetto dell’esperienza PC“, ha affermato Ken McKee, direttore generale del gruppo Client Customer Engineering e vicepresidente della divisione CCG di Intel. “Aziende come Cirrus Logic ci aiutano a trasformare questa visione in realtà consentendo l’innovazione su larga scala. Questa collaborazione migliora l’esperienza del PC, offrendo maggiori vantaggi sia al settore nel suo insieme che ai singoli consumatori“.

La messa a punto di un progetto di riferimento di qualità non è meno importante delle soluzioni personalizzate dai singoli OEM. Non tutte le società del mondo notebook hanno risorse ingegneristiche e monetarie per progettare da zero o modificare ampiamente un reference design.

Ecco perché Intel sta spingendo su questo fronte, con l’obiettivo di facilitare la vita tanto agli OEM consolidati quanto a quelli più piccoli, al fine di favorire la messa in commercio di un alto numero di design sin dal debutto, con ritorni immediati non solo per sé ma anche per i propri partner.

Source link