Da Wired.it :

Il nuovo iOs 16.3 è stato diffuso nella serata di ieri assieme agli altri aggiornamenti dei vari sistemi operativi Apple e le novità più importanti riguardano la sicurezza del dispositivo, da un lato con la risoluzione di alcuni problemi apparsi nelle ultime settimane (come le infauste linee orizzontali che apparivano su iPhone 14 Pro Max) e dall’altra aprono alla compatibilità con le chiavi fisiche di sicurezza certificate Fido per proteggere l’accesso all’account Apple ID. Insomma, due buoni motivi per procedere subito con l’update, che apre anche alla connessione col nuovo HomePod 2, introduce un nuovo sfondo Unity per celebrare il Black History Month e evita chiamate accidentali tramite il servizio “SOS emergenze” richiedendo ora di premere insieme il tasto laterale e uno dei tasti del volume e poi rilasciarli. Ecco come fare per aggiornare subito

Come aggiornare a iOs 16.3

Per passare a iOs 16.3 la procedura è sempre la stessa, dunque basta seguire le istruzioni quando si riceve la notifica di disponibilità di aggiornamento. Il primo passo è quello di effettuare un indispensabile backup completo di tutti i file per metterli a sicuro se qualcosa dovesse andare storto. La scelta più gettonata è iCloud visto che è il servizio cloud di Apple, ma esistono tante alternative a partire da Google Drive. Per preparasi è bene caricare la batteria e lasciare iPhone collegato alla presa e sfruttare la rete wi-fi di casa per non consumare troppo traffico dati. Per controllare manualmente la disponibilità si può seguire il percorso Impostazioni > Generali > Aggiornamento Software.

Gli iPhone compatibili con iOs 16.1 sono gli ultimi arrivati iPhone 14, 14 Max, 14 Pro e 14 Pro Max, iPhone 13, iPhone 13 Mini, iPhone 13 Pro, iPhone 13 Pro Max; iPhone 12, iPhone 12 Mini, iPhone 12 Pro e iPhone 12 Pro Max; iPhone 11, iPhone 11 Pro e 11 Pro Max; iPhone Xs, Xs Max, iPhone Xr e iPhone X; iPhone 8 e 8 Plus e iPhone Se modello 2020.

Gli altri aggiornamenti Apple

Apple ha diffuso anche gli aggiornamenti per gli altri dispositivi ovvero iPadOS 16.3 che si basa sulle stesse novità della controparte iOS 16.3, tvOS 16.3 che corregge alcuni errori emersi di recente, watchOS 9.3 con l’introduzione del quadrante “Mosaico dell’unità” per onorare la cultura black e infine macOS Ventura 13.2 che porta a bordo anche qui le chiavi di sicurezza per l’ID Apple e sistema alcuni dettagli minori di app e sistema.



[Fonte Wired.it]