Da Wired.it :

Il co-creatore dell’acclamata serie animata per adulti Rick and Morty, Justin Roiland, è stato licenziato dalla produzione della serie in seguito alle accuse di violenza domestica che sono emerse nelle ultime settimane. Ad annunciarlo è stato nelle scorse ore Adult Swim, il canale americano che trasmette questo titolo, facendo sapere che “è stata terminata la sua collaborazione” ma che “Rick and Morty continuerà. La troupe appassionata e di talento sta già lavorando duramente alla settima stagione”. L’allontanamento di Roiland non è un passo da poco, dato che l’uomo, oltre ad aver ideato la serie con Dan Harmon (Community), era anche la voce dei due protagonisti, il vecchio scienziato pazzo Rick e il nipote Morty.

La decisione, d’altro canto, sembrava inevitabile: all’inizio di gennaio, infatti, Justin Roiland era stato accusato da una donna rimasta anonima di “violenza domestica con ferite corporali e di sequestro di persona tramite minacce, violenza, frode o inganno”. I fatti risalgono al gennaio 2020, ma nell’agosto di quell’anno l’uomo era stato rilasciato con una cauzione di 50mila dollari, salvo poi essere incriminato nell’ottobre successivo. Dopo essersi già dichiarato non colpevole all’epoca, un primo processo preliminare è iniziato proprio lo scorso 12 gennaio, mentre non c’è ancora una data precisa per il processo vero e proprio. Il suo avvocato, T. Edward Welbourn, ha dichiarato che “Justin non solo è innocente ma ci aspettiamo che il caso venga archiviato non appena il procuratore distrettuale avrà esaminato attentamente le prove”. 

Nel frattempo, però, il mondo di Rick and Morty continuerà senza il suo co-creatore, sulla cui immaginazione e sulla cui interpretazione fatta di guizzi e improvvisazioni si basava gran parte della brillante vivacità della serie (il suo collega Harmon, del resto, aveva ammesso nel 2018 di aver fatto delle avance inopportune a un’autrice della serie Community, che poi l’aveva perdonato). Ora si cercheranno nuovi attori che forniscano le voci ai personaggi principali di questa produzione fantascientifico-psichedelica, mentre non è ancora chiaro quale sarà il destino di Solar Opposite, l’altra creatura di Roiland prodotta invece da Hulu/Disney.



[Fonte Wired.it]