Seleziona una pagina

da Hardware Upgrade :

Chi ha seguito la lavorazione di Mission Impossible Dead Reckoning sa probabilmente dei diversi stunt che il protagonista Tom Cruise ha voluto ancora una volta svolgere in prima persona. Sicuramente il più pericoloso è stato il salto nel vuoto con la moto, scena che ha richiesto ore ed ore di allenamento, ma c’è un’altra sequenza che ha attirato l’attenzione degli spettatori.

Stiamo parlando dell’inseguimento ambientato a Roma, con Ethan Hunt al volante di una Fiat 500 gialla, il modello storico ovviamente, che sfreccia per le vie della capitale in un modo che è apparso un po’ sopra le sue reali possibilità. A svelare il trucco è stato Neil Corbould, supervisore degli effetti speciali del film.

Intervistato dal Daily Mail, l’esperto ha spiegato che la sequenza inizialmente doveva essere più semplice, ma quando Tom Cruise ha visto la vettura se ne è innamorato, trovandola “fantastica”, e con gli sceneggiatori ha studiato una scena più d’impatto.

Ne è nata quindi la sequenza che ormai tutti conoscono, con Cruise che esegue dei drift, come al suo solito senza l’aiuto degli stunt men. Ma la piccola 500 gialla ha dato un contributo fondamentale, grazie alle modifiche apportate al veicolo. Secondo Corbould, infatti, sotto il cofano c’era un motore progettato da Tesla (non sappiamo se appositamente creato, o solo “trapiantato”) con una potenza di 500 CV. Non sono stati rivelati altri dettagli sulla vettura, come ad esempio la batteria necessaria per supportare un motore del genere. Non sappiamo neanche se il suono del motore termico sia stato ricreato in postproduzione.

Mission Impossible Dead Reckoning è stato nominato all’Oscar per i migliori effetti visivi e il miglior sonoro.

Source link