La NASA cambia la strategia per Mars Sample Return, Perseverance ha raccolto l’undicesimo campione

da Hardware Upgrade :

Nelle scorse ore la NASA ha annunciato il piano aggiornato per la missione Mars Sample Return (in partnership con ESA) che tenterà di portare i campioni raccolti dal rover Perseverance da Marte sulla Terra. Questa potrebbe essere la prima missione che riuscirà in questa impresa, salvo che la Cina non ci riesca prima. Per ridurre i rischi, l’agenzia spaziale ha deciso di semplificare le operazioni e i dispositivi necessari.

mars sample return

Come scritto, anche se l’essere umano ha già riportato campioni di roccia da asteroidi o satelliti (la Luna), far partire un razzo da un altro pianeta per tornare sulla Terra sarà una “prima volta”. Questo aggiunge una serie di incognite a quello che potrà accadere e ovviamente i costi non sono bassi. La partnership con ESA consentirà di ridurre il peso economico dell’operazione e salderà ulteriormente i rapporti tra le due agenzie. Ecco quali sono le novità.

Le novità della missione NASA/ESA Mars Sample Return

Nella nuova revisione, come scritto, ci si è concentrati sulla riduzione dei fattori di rischio Mars Sample Return, questione che era già stata presa in considerazione in passato. In particolare Thomas Zurbuchen (amministratore associato della NASA) ha sottolineato come i cambiamenti sono avvenuti anche grazie alle prestazioni dimostrate dal rover Perseverance e dal drone Ingenuity che stanno operando su Marte.

marte campioni

Le agenzie spaziali hanno deciso che un ulteriore rover (conosciuto in precedenza come Sample Fetch Rover) sul Pianeta Rosso (con relativo lander) per raccogliere i campioni lasciati da Perseverance era eccessivo. Per questo sarà proprio quest’ultimo che porterà le provette verso un lander e il Mars Ascent Vehicle dove sarà presente un braccio robotico (chiamato Sample Transfer Arm) che sarà realizzato dall’ESA.

Il Sample Retrieval Lander avrà due droni che serviranno come sistema di backup per il recupero dei campioni e saranno basati sul design di Ingenuity che si è dimostrato piuttosto efficace (riuscendo a raggiungere i 29 voli). Quello che non è stato cambiato è la fornitura da parte di ESA dell’Earth Return Orbiter con il sistema di cattura della capsula contenente le provette che sarà fornito dalla NASA.

Secondo quanto riportato, la data di lancio della missione Earth Return Orbiter sarà l’autunno del 2027 mentre il Sample Retrieval Lander sarà lanciato nell’estate 2028. La data di arrivo dei campioni di roccia marziana sulla Terra è ancora prevista per il 2033.

perseverance

A ottobre 2022 inizierà la fase di progettazione preliminare che impiegherà circa 12 mesi. Qui verranno creati i prototipi ingegneristici dei dispositivi necessari per la missione Mars Sample Return. Attualmente NASA Perseverance ha raccolto l’undicesimo campione di roccia marziana dopo che il decimo era stato prelevato nella seconda metà di luglio 2022. Il rover si trova in ottima salute e grazie al suo RTG non ha problemi nella produzione di energia a causa dell’accumulo di sabbia e polvere. NASA Ingenuity invece è attualmente fermo a causa della polvere marziana sollevatasi nell’inverno marziano ma potrebbe riprendere le operazioni sul finire di agosto.

Idee regalo,
perch perdere tempo e rischiare di sbagliare?

REGALA
UN BUONO AMAZON
!


Source link