La Starship di SpaceX per la prova dell’allunaggio potrebbe non essere quella definitiva

da Hardware Upgrade :

Come abbiamo avuto di scrivere poco fa, la NASA sta cercando di lanciare la missione Artemis I il 2 settembre (se verranno risolti i problemi rilevati nella giornata di ieri e se il meteo sarà clemente). Questa missione però è solo l’inizio della nuova campagna di esplorazione della Luna che punterà alla semi-permanenza sul nostro satellite naturale, a differenza delle missioni Apollo. Se sarà un successo, in parte sarà anche merito di società private, come SpaceX.

starship luna

La società di Elon Musk fornirà il lander lunare per la missione Artemis III, la prima del nuovo corso ad arrivare sulla superficie. La sua assegnazione è stata oggetto di un’aspra controversia legale con Blue Origin di Jeff Bezos anche se alla fine ad avere la meglio è stata proprio SpaceX (soluzione scelta in origine anche dall’agenzia spaziale). Negli ultimi giorni sono emersi ulteriori dettagli su come sarà la Starship modificata per l’allunaggio.

SpaceX Starship per i test dell’allunaggio: potrebbe non essere quella definitiva

Come nel caso di NASA SLS per Artemis I, l’agenzia spaziale ha intenzione di provare la Starship dedicata all’allunaggio senza un equipaggio a bordo. La prova dovrebbe avvenire intorno al 2023-2024 considerando che la missione Artemis III potrebbe essere programmata tra la fine del 2025 e il 2026 (o addirittura ancora più tardi).

nasa lander luna

Secondo Lisa Watson-Morgan (del programma Human Landing System) che ha parlato durante la conferenza Lunar Exploration Analysis Group (le slide della presentazione non sono ancora disponibili nel momento in cui scriviamo), la Starship utilizzata per il primo allunaggio di prova senza equipaggio potrebbe non essere la versione definitiva. Quello che interessa alla NASA è che SpaceX riesca a dimostrare che la sua navicella riesca effettivamente a raggiungere la superficie.

Altro dettaglio è che non sarà necessario per questa Starship di tornare in orbita lunare una volta conclusa la sperimentazione ma potrà rimanere sulla superficie. Watson-Morgan ha dichiarato “per la demo senza equipaggio, l’obiettivo è avere un atterraggio sicuro. La demo senza equipaggio non è necessariamente pianificata per essere la stessa Starship che verrà utilizzata per quella con equipaggio. Sarà uno scheletro perché deve solo atterrare. Non deve ripartire. […] Chiaramente lo vorremmo, ma i requisiti sono che atterri”.

nasa lander luna

Sempre la dirigente ha aggiunto che l’atterraggio è previsto nella zona del polo sud lunare (dove ci sarà l’atterraggio di Artemis III) anche se non è ancora chiaro dove precisamente, ma sicuramente non altererà i siti di atterraggio delle missioni Artemis. La società di Musk è stata coinvolta nella scelta così da garantire il supporto ingegneristico oltre che scientifico. All’interno di questa unità Starship di SpaceX potrebbero non esserci gli allestimenti destinati all’equipaggio ma una serie di carichi utili sperimentali e sensori per capire se effettivamente è in grado di ospitare persone per il tempo necessario.

Watson-Morgan ha dichiarato che l’ascensore che servirà per passare dalla zona di carico alla superficie è robusto e in grado di resistere a diversi malfunzionamenti. In generale si tratta di un progetto diverso dai precedenti lander lunari, più grande, più alto e con maggiore capacità. SpaceX sta già provando il sistema simulando anche la presenza di astronauti con tute spaziali indossate per garantirne la funzionalità.

Idee regalo,
perch perdere tempo e rischiare di sbagliare?

REGALA
UN BUONO AMAZON
!


Source link