LaCie Mobile Drive da 2TB: moderno, comodo e ottimo per il backup dei dati. La recensione

da Hardware Upgrade :

Siamo sempre più alla ricerca di dispositivi in grado di accompagnarci nella vita lavorativa ibrida che molto spesso ci porta a lavorare in ufficio per qualche giorno alla settimana ma anche da casa per qualche altro. In questo caso è diventato sempre più importante l’uso delle unità di archiviazione che però spesso non sono semplici pen drive ma veri e propri hard disk o SSD che possono essere collegati al notebook o al PC fisso e che garantiscono la trasportabilità dei nostri file in ogni dove. 

Quello che interessa in questi dispositivi di solito è la velocità di trasferimento, la capienza del disco e anche, perché no, il design che non a tutti interessa ma che molto spesso per alcuni fa la differenza. 

In questo caso abbiamo avuto modo di provare il nuovo LaCie Mobile Drive realizzato appunto da LaCie, marchio premium di Seagate technology, che progetta soluzioni di memorizzazione di livello mondiale per fotografi, videoperatori, professionisti audio e altri utenti specializzati. Un dispositivo che abbiamo trovato non solo bello nel design ma anche decisamente interessante a livello tecnico soprattutto perché non solo permette di avere velocità interessanti a livello di usabilità per i backup ma anche perché è venduto in quattro diversi tagli di memoria (1TB, 2TB, 4TB e 5TB) con l’avallo della compatibilità tra Windows, Mac e anche iPad, il tutto senza necessità di configurazione. 

LaCie Mobile Drive 2TB: ecco come si comporta

Partiamo dal design perché come detto ci piace osservare anche questo aspetto soprattutto ora che le aziende produttrici di questi prodotti ci mettono del loro per creare un prodotto che sia bello da vedere oltre che utile e performante da usare. Qui LaCie ha messo la realizzazione del design di questi prodotti in mano a Neil Poulton ossia il product designer scozzese che da sempre collabora con LaCie e che ha creato anche i suoi famosi SSD Rugged con l’iconico rivestimento in silicone arancione

Qui con il nuovo LaCie Mobile Drive il design non vede colori strani anzi Neil Poulton ha pensato all’ambiente e al minimalismo realizzando l’unità con materiali riciclati post-consumo. Ecco allora che il device possiede una forma regolare rettangolare dalle dimensioni decisamente esigue perché parliamo di una lunghezza di 118,3 mm, una larghezza di 85,3 mm e ancora uno spessore di soli 10,4 mm che lo rendono davvero tascabile soprattutto perché il suo peso si aggira sui 200 grammi e ammettiamo che addirittura in tasca potremmo avere problemi nel percepirlo. 

È sostanzialmente composto da due sottili lastre in materiale riciclato di colore Argento Lunare, così lo chiama LaCie, che racchiudono un corpo in policarbonato resistente con una particolare ed originale superficie ondulata molto resistente di colore più scuro. Su di una superficie è impresso il logo LaCie mentre sulla cornice inferiore è stata posizionata la porta USB-C. Sì, perché non lo avevo ancora detto ma il LaCie Mobile Drive è venduto con un cavo da USB-C a USB-C

Sappiate anche che il suo utilizzo è veramente ridotto alla massima semplicità con la possibilità di utilizzarlo già da subito non appena lo si collega ad un PC o ad un Mac. Oltretutto la semplificazione arriva anche sul backup automatico che può essere eseguito veramente con un semplice click. 

Una volta collegato ed aperto, il LaCie Mobile Drive, permetterà di avere di fabbrica una preformattazione come exFAT e questo dunque non farà altro che garantire la compatibilità del disco con sistemi operativi che siano Windows o anche Mac. Non solo perché nell’unità sarà presente un documento di garanzia, un’applicazione di avvio rapido che consentirà di avere un abbonamento ad Adobe per un mese in modo del tutto gratuito e anche per registrare il prodotto sul sito proprietario.  

Ma quali sono le prestazioni di questo nuovo LaCie Mobile Drive da 2TB? Sappiamo da scheda tecnica che il LaCie Mobile Drive permette di raggiungere i 130 MB/s tramite la porta USB-C. Per provare questi valori sul campo abbiamo utilizzato il solito software CrystalDiskMark che ci permette di valutare sia le prestazioni in scrittura che quelli in lettura. 

In questo caso sappiate che il software ci ha garantito la bontà del Mobile Drive di LaCie anzi ci ha confermato non solo il raggiungimento del valore di 130 MB/s ma anche il superamento di questo in lettura. Sì, perché se osservate i valori vedrete che nello scenario da 1GB l’HDD ha totalizzato addirittura i 156.03 MB/s con altrettanti 146,50 MB/s in scrittura. Con il carico da 64GB addirittura siamo saliti a 157.80 MB/s in lettura e 149.02 MB/s in scrittura. Sono numeri ben al di sopra delle aspettative che non fanno dunque che confermare come LaCie abbia trovato la giusta strada per la messa in commercio di un Hard Disk, non SSD, di ottima qualità nei risultati. Chiaramente non ci sono differenze importanti tra i due scenari ma di fatto in entrambi i casi abbiamo superato di gran lunga i valori teorici dichiarati da LaCie. 

Ci è piaciuto provare il LaCie Mobile Drive anche per quanto concerne il trasferimento di file importanti per peso da una cartella sul PC a quella sul Mobile Drive calcolando realmente il tempo impiegato per effettuare il trasferimento. In questo caso abbiamo voluto prendere una cartella contenente 120 file in JPEG per un peso totale di 1,04GB e abbiamo effettuato un classico ‘’copia e incolla’’. Ecco allora che il trasferimento dei file, che ha comportato chiaramente letture e scritture contemporanee, è avvenuto in 45 secondi. Un tempo palesemente non al passo con i più veloci SSD di ultima generazione ma che su di un HDD come questo non fa che confermare ancora una volta la bontà del prodotto con una velocità che è più veloce di altri concorrenti. 

Oltretutto abbiamo voluto anche registrare la temperatura dell’unità durante il trasferimento alla sua massima potenza. Chiaramente questa può variare molto in base al carico di lavoro ma anche alla temperatura dell’aria ambiente. Di fatto sappi che nel corso dei test di scrittura dei dati la temperatura non ha mai superato i 35°C sintomo della bontà costruttiva visto che è una temperatura assolutamente non importante. 

C’è la possibilità anche di scaricare sul sito LaCie il cosiddetto LaCie Toolkit che permette di ottenere il massimo nella memorizzazione con strumenti facili da usare per il backup dei file, per la gestione della sicurezza e molto altro ancora. In questo caso sappiate che è possibile utilizzare una specifica ”Protezione dei dati mediante backup” ossia creare delle cartelle sull’unità che replicano le cartelle sul computer in modo che i file siano sempre disponibili su entrambi i luoghi. Non solo perché c’è anche la ”Gestione della protezione per le unità con crittografia automatica di LaCie” che permette di attivare le funzioni di sicurezza, di creare una password e offrire protezione dei dati con tecnologia di crittografia AES a 256bit. Insomma un toolkit interessante per avere a portata di mano uno strumento per fare backup. 

CONCLUSIONI

LaCie Mobile Drive è senza dubbio esteticamente più gradevole di un normale HDD portatile. Il suo bordo tagliato e la finitura in alluminio non possono che classificarlo come uno degli HDD esterni più belli e piacevoli che abbiamo incontrato fino ad oggi. È sicuramente la scelta migliore se si vuole abbinare l’unità esterna al Mac o altri dispositivi con finitura in alluminio. 

Come avete potuto vedere dai risultati purtroppo l’archiviazione di SSD è avanti anni luce in termini di velocità e i prezzi degli SSD negli ultimi anni sono diminuiti costantemente e drasticamente da rendere questi device sicuramente più abbordabili dei classici HDD. In questo caso dunque se siete alla ricerca delle prestazioni è praticamente inevitabile non optare per un SSD esterno. 

Le prestazioni del LaCie Mobile Drive sono assolutamente nella media per un HDD di questo calibro. Durante i test, abbiamo raggiunto velocità di lettura e scrittura superiori ai 150 MB/s, ben al di sopra dei 130 MB/s teorici dichiarati dall’azienda. Questo significa che questo tipo di prodotto è intenzionalmente stato creato da LaCie come prodotto di backup, il quale non richiede velocità esagerate ma qualità del disco e soprattutto una buona tenuta nel tempo.  

Va apprezzato il fatto che LaCie abbia deciso di predisporre un cavo da USB-C a USB-C per la massima velocità anche se ammettiamo che forse ci sarebbe piaciuto anche un cavo ulteriore da USB-C a USB-A per permettere all’utente la più ampia compatibilità con il mercato. Di fatto poco male visto che la maggior parte dei dispositivi più recenti e migliori vedono ormai il supporto USB-C o Thunderbolt 3.  Inoltre, LaCie Toolkit è un ottimo strumento software che gli utenti possono utilizzare per la loro routine di backup. È abbastanza semplice da usare e porta a termine il lavoro senza troppi sforzi eliminando le congetture dal backup.



 

Il prezzo? In questo caso il LaCie Mobile Drive da 2TB da noi provato possiede un prezzo di listino pari a 139.99€ e forse è l’unica pecca ossia costa un po’ più di altri concorrenti. A suo favore di certo c’è il design comunque ricercato e creato dal famoso designer Neil Poulton. Non solo ci sono i materiali di pregio che non troverete in tutti gli HDD concorrenti e ancora la possibilità di avere fino a 3 anni di garanzia. 

Source link