Lavoro, mille nuovi posti in Amazon: ecco i profili ricercati


Dai tecnici dei data center agli sviluppatori di software, da account per il marketing agli impiegati nella logistica: ecco le offerte del gigante dell’ecommerce

Il quartier generale di Amazon a San Francisco (foto di Smith Collection/Gado/Getty Images)
Il quartier generale di Amazon a San Francisco (foto di Smith Collection/Gado/Getty Images)

Amazon continua a puntare sull’Italia. Dopo la recente inaugurazione del nuovo centro di distribuzione a Torrazza Piemonte, in provincia di Torino, dove sono stati investiti 150 milioni di euro per creare il secondo più grande deposito nel nostro Paese gestito con le tecnologie Amazon Robotics, il colosso dell’ecommerce ha annunciato la creazione di circa mille nuovi posti di lavoro in Italia entro la fine dell’anno.

Nei piani dell’azienda di Jeff Bezos, infatti, entro dicembre i dipendenti assunti con diverse mansioni nel nostro Paese dovrebbero passare dagli attuali 5.500 a 6.500. E molti dei nuovi ruoli saranno assorbiti proprio nel centro piemontese appena nato, oltre ad andare a incrementare il personale assunto nei diversi magazzini e centri di distribuzione che il gigante americano ha aperto negli ultimi anni nella Penisola.

“Questi 1.000 nuovi colleghi ci supporteranno per migliorare ulteriormente l’esperienza dei nostri clienti: offrendo una selezione più ampia, maggiore convenienza e consegne più veloci sia per i prodotti venduti direttamente da Amazon, sia per quelli venduti dalle migliaia di pmi italiane e dagli artigiani che si affidano ad Amazon per espandere le proprie vendite in Italia e all’estero”, ha commentato Mariangela Marseglia, country manager Amazon Italia e Spagna.

Le assunzioni

I profili ricercati vanno dagli ingegneri, tecnici data center e gli sviluppatori di software da impiegare nella nuova regione che la sezione Amazon Web Services (Aws) vuole creare in Italia nel 2020, fino ai dipendenti dei centri di distribuzione e smistamento, che fanno funzionare il sistema della logistica.

Posizioni aperte anche nel centro direzionale inaugurato a Milano nel 2017, dove la compagnia punta a raggiungere la quota di 650 dipendenti a tempo indeterminato tra venditori, account manager per il supporto alle piccole e medie imprese e diversi specialisti nei settori di marketing e pubblicità.

Potrebbe interessarti anche





Source link