Da Wired.it :

Continua a nevicare in California (Stati Uniti), secondo quanto riferiscono varie testate e agenzie di stampa statunitensi, fra cui la Cnn , il Washington Post e Ap News (Associated Press News). Nelle ultime due settimane sarebbero caduti oltre tre metri di neve, causando la chiusura di molte strade e parchi nazionali e lasciando senza elettricità decine di migliaia di famiglie e aziende. Il primo marzo, lo stato della California ha infatti dichiarato lo stato di emergenza per 13 contee, incluse, fra le altre, quella di Los Angeles, Nevada, San Bernardino e Santa Barbara.

Nevicate record si erano registrate anche lo scorso dicembre negli Stati Uniti, interessando in quel caso la parte est del paese e causando la morte di decine di persone per le temperature estreme che si erano raggiunte. Ma negli Stati Uniti non si parla solo di gelo e neve: prima dell’inizio di queste intense nevicate, la California era reduce da mesi di estrema siccità.

Eventi estremi che colpiscono tutto il mondo, non solo gli Stati Uniti, con una frequenza sempre maggiore. A fine 2022, Legambiente ha riportato per l’Italia un incremento del 55%, rispetto al 2021, di fenomeni meteorologici come alluvioni, trombe d’aria, grandinate, ondate di calore e periodi di siccità. Scienziati e climatologi attribuiscono l’alternanza e la maggiore frequenza di eventi estremi come questi all’innalzamento globale delle temperature, che altera le caratteristiche dei processi climatici a cui siamo abituati.



[Fonte Wired.it]