Seleziona una pagina
venerdì, Gen 26

Lego, perché i mattoncini non possono essere copiati



Da Wired.it :

Un’unicità costruita mattoncino su mattoncino sin dal 1916, anno in cui Ole Kirk Christiansen li inventò, e consolidata con l’inizio della produzione nel 1949 e con il passaggio definitivo alla forma attuale del 1958: il Tribunale dell’Unione europea ha confermato la validità della protezione dei mattoncini da gioco Lego, di cui la società danese gode ormai dal 2010.

Come riporta Il Sole 24 Ore, lo stesso organo giurisdizionale era intervenuto nel 2021 per annullare un provvedimento dell’ufficio dell’Ue per la proprietà intellettuale (Euipo) del 2019. All’epoca, l’ufficio brevetti comunitario aveva accolto una domanda della società tedesca Delta Sport Handelskontor, convinta che tutte le caratteristiche del mattoncino sarebbero state propedeutiche unicamente alla sua funzione tecnica, ovvero all’assemblaggio e allo smontaggio con gli altri pezzi.

In seguito alla decisione della Corte di Lussemburgo, l’Euipo era tornato sui propri passi, specificando come Lego beneficiasse di una specifica eccezione prevista dal diritto dell’Unione europea e che consente di proteggere i sistemi modulari. Pochi mesi dopo, nel 2022, la concorrente tedesca si era rivolta nuovamente al tribunale, chiedendo l’annullamento anche della seconda deliberazione dell’ufficio. Come detto, lo scorso 24 gennaio l’organo ha respinto il ricorso Delta Sport Handelskontor, basandosi sulla propria giurisprudenza e integrandola e sottolineando che “un disegno o modello è dichiarato nullo solo nel caso in cui tutte le sue caratteristiche siano escluse dalla protezione”.

Per quanto riguarda il caso specifico, questo principio non vale: alcuni degli argomenti tirati in ballo dalla società tedesca, a cui spettava l’onere della prova, riguardavano solo una caratteristica tra le varie prese in considerazione dall’Euipo. Per la corte, l’azienda tedesca “non ha fornito elementi volti a dimostrare che il disegno o modello del mattoncino da gioco Lego non soddisfi determinati requisiti necessari per beneficiare dell’eccezione prevista a tutela dei sistemi modulari, vale a dire la novità e l’individualità”.



[Fonte Wired.it]