Seleziona una pagina

da Hardware Upgrade :

L’avanzare della distribuzione digitale è sotto gli occhi di tutti, ormai non solo nel settore PC dove il digital delivery è consolidato da anni, ma anche in ambito console. Stando a quanto riportato dal capo di GameIndustry, Chris Dring, alcuni rivenditori europei avrebbero già smesso di acquistare le copie fisiche dei giochi per Xbox Series X|S.

Mi è stato riferito da un importante distributore, poco prima di Natale, che in tutta Europa diversi rivenditori hanno iniziato a non inserire nel proprio catalogo i giochi per Xbox. Esatto, hanno smesso di tenere in magazzino le copie per Xbox a causa della distribuzione digitale, del fatto che ormai Xbox è così orientata al digitale“.


Per quanto possa sembrare un’affermazione azzardata, soprattutto considerando che nel settore console l’acquisto in negozio rappresenta la preferenza per gran parte degli utenti, non è così inverosimile. Microsoft con Game Pass ha chiarito che la priorità è il digitale e l’intenzione è quella di convertire Xbox in un servizio che consenta di accedere all’esperienza gaming dell’azienda, a prescindere dalla piattaforma in uso.

Per quanto riguarda Nintendo e Sony, invece, il passaggio al digitale è più cauto, ma procede inesorabile. Nintendo ha visto crescere esponenzialmente le vendite attraverso il suo eShop, mentre dal canto suo PlayStation offre un servizio equivalente a Game Pass con PlayStation Plus Premium. Tuttavia, il CEO di di Sony, Kenichiro Yoshida, proprio di recente ha dichiarato che non vede la distribuzione digitale come un rimpiazzo di quella fisica, quanto più una scelta aggiuntiva per gli utenti.

In ogni caso, tornando a Xbox, pare che i margini di profitto dei rivenditori siano troppo bassi per giustificare le scorte in magazzino di giochi per la console di Microsoft. Peraltro, starebbero valutando la possibilità di rimuovere la stessa console dal catalogo, in quanto il margine sull’hardware sarebbe basso e la vendita di una console digitale non porterebbe alcun beneficio per i negozi.

Chiaramente nulla di tutto ciò è ufficiale, ma dando uno sguardo più attento già adesso in alcune grandi catene, l’area dedicata ai titoli per Xbox sta andando via via a ridursi lasciando spazio solo alla console e ai relativi accessori. Che sia arrivata la fine della distribuzione fisica? Difficile a dirsi, il mercato PC nonostante i DRM ha impiegato anni a salutare le copie fisiche e ancora oggi è possibile trovare edizioni retail confezionate, seppur rare.

Considerando il target delle console, probabilmente il processo sarà ancora più lungo e, forse, come suggerito da Yoshida non metterà mai una pietra sopra la distribuzione fisica, ma si limiterà a ridurla. È indiscutibile, però, che l’intero settore dei videogiochi si stia evolvendo in diverse direzioni per le quali la copia fisica non è necessaria, ragione per cui un riassetto della distribuzione è inesorabile.

Source link