L’esercito Usa ha finanziato Microsoft con 22 miliardi di dollari per un progetto AR, ma i dispositivi non funzionano

da Hardware Upgrade :

Nel 2021, l’esercito degli Stati Uniti ha assegnato a Microsoft un contratto da 22 miliardi di dollari per la produzione di visori AR in stile HoloLens da far usare ai soldati in missioni di guerra. Dopo un anno, tuttavia, il programma di Microsoft subisce ancora ritardi con i dispositivi che palesano problemi prestazionali e di affidabilit. Hanno infatti fallito in 4 dei 6 obiettivi nei primi test condotti dall’esercito degli Stati Uniti, secondo quanto fa sapere Business Insider.


L’esercito degli Stati Uniti ha assegnato per la prima volta a Microsoft un contratto da 480 milioni di dollari nel 2018. Chiedeva la realizzazione di un prototipo di visore intelligente identificato con la sigla IVAS (Integrated Visual Augmentation System). Basato sulla stessa tecnologia di HoloLens destinata ai prodotti commerciali, per, il visore militare avrebbe dovuto fare molto di pi.


Microsoft IVAS


L’esercito chiede che il visore renda possibile la visione notturna ad alta risoluzione, oltre a supportare sensori termici e di supporto che permettano ai soldati di avere consapevolezza su ci che li circonda e di individuare gli obiettivi, anche al buio. Tecnologie software e di machine learning, inoltre, dovrebbero contribuire a ricreare scenari di allenamento realistici.


Secondo l’accordo, Microsoft deve fornire 120 mila visori IVAS in un periodo di 10 anni. Tuttavia, l’esercito lamenta diversi problemi nei primi prototipi provati. Questi emetterebbero luce e bagliori che potrebbero esporre la posizione dei militari al nemico. Addirittura i bagliori emessi dal display sarebbero visibili a centinaia di metri di distanza. Inoltre, il campo visivo limitato dei prototipi ha ridotto la visione periferica dei soldati. Le dimensioni e il peso del dispositivo, infine, ne hanno compromesso la capacit di movimento rapido.


Prima dei test, Microsoft era gi consapevole delle scarse prestazioni dei visori IVAS in condizioni di scarsa illuminazione. I collaudi, d’altra parte, sono stati realizzati proprio per individuare le aree da migliorare e raccogliere dati per potenziare la prossima generazione. D’altronde, i difetti segnalati dai militari non sono molto dissimili da quelli lamentati dagli utenti che hanno avuto modo di provare le prime versioni dei dispositivi AR commerciali. Con HoloLens ancora molto acerbo, Microsoft non finora riuscita a immetterlo in volumi sul mercato di massa.


Il progetto ha subito rallentamenti nel corso degli anni e ha dovuto affrontare una serie di difficolt. Una di queste relativa all’abbandono di Alex Kipman, una delle figure pi creative in casa Microsoft.



Source link