Lightyear raccoglie altri 81 milioni di euro di investimenti

da Hardware Upgrade :

Attraverso il consorzio Invest-NL, fondi privati ed SHV e DELA (già investitori della società) Lightyear ha raccolto ulteriori 81 milioni di euro per la produzione dei propri veicoli. Le nuove risorse consentiranno alla startup di accelerare nello sviluppo di nuovi modelli e nella produzione dei due già presentati.

La prima auto ad arrivare sul mercato sarà la Lightyear 0, nome commerciale della Lightyear 1 presentata due anni fa dall’azienda. Grazie ad un contratto stipulato con il produttore su commissione Valmet Automotive la costruzione partirà in autunno e le prime consegne sono previste per novembre.

Il prezzo, tuttavia, si aggira sui 150.000 euro, il che rende la vettura riservata a pochi clienti. Più interessante, invece, è la Lightyear 2, secondo veicolo sviluppato dall’olandese che si presenta come una vera e propria svolta e per la quale i nuovi fondi sicuramente saranno di supporto.

La Lightyear 2 si propone come veicolo per il mercato di massa, con un prezzo finale che non dovrebbe superare i 30.000 euro. Particolarità delle vetture Lightyear è la presenza dei pannelli solari che ne aumentano l’autonomia e consentono di ricaricare la vettura senza il collegamento diretto al sistema elettrico. Naturalmente, in questo caso le capacità di ricarica sono piuttosto limitate, ma contribuiscono in maniera apprezzabile in entrambi i casi.

La produzione della Lightyear 2 al momento è prevista per il 2024 o il 2025, ma non è da escludere che possano esserci variazioni in positivo per quanto riguarda i tempi di attesa. Inoltre, sarà interessante capire quali saranno le tecnologie e le implementazioni riservate alla nuova “piccola” di casa.

Le specifiche della vettura, infatti, non sono state ancora diffuse e in generale le informazioni sono ancora poche. Sappiamo, però, che Lightyear sta collaborando con Koenigsegg, azienda nota per le sue supersportive, e alcune delle tecnologie utilizzate da quest’ultima saranno integrate nella nuova Lightyears 2.

Source link