Seleziona una pagina

da Hardware Upgrade :

Lo sciopero contro la decisione di Tesla di non sottoscrivere un contratto collettivo per i suoi lavoratori svedesi, sta arrivando a un punto di rottura, con il coinvolgimento di Hydro Extrusions, una societ norvegese specializzata nella lavorazione di lastre di alluminio (in diverse forme).

L’azienda non solo il primo fornitore di Tesla in Svezia (e nel Paese scandinavo ha anche un polo produttivo, a Vetlanda) ma anche uno dei fornitori dei materiali necessari alla produzione delle Model Y presso la GigaBerlin: circa 50 lavoratori della divisione svedese hanno deciso di non occuparsi pi degli ordini destinati alla casa automobilistica americana e questo avr ripercussioni non solo in Svezia, ma potenzialmenteanche nel resto d’Europa.

Tesla sciopero Svezia GigaBerlin

Il CEO di Hydro Extrusions, Jonas Bjuhr, ha dichiarato a Vetlanda-Posten di temere che l’adesione allo sciopero da parte dei suoi operai (che rientra a pieno titolo nei diritti stabiliti dal loro contratto) possa avere un impatto negativo sulla societ, con Musk che potrebbe decidere di togliere l’azienda dalla sua lista di fornitori.

” molto frustrante avere una situazione in cui abbiamo opportunit molto limitate di fare qualsiasi cosa”, ha detto Bjuhr. “Naturalmente vogliamo proteggere i nostri posti di lavoro e i posti di lavoro in Svezia in generale. Questa la grande preoccupazione qui, se questa situazione dovesse protrarsi ancora a lungo, potrebbe avere conseguenze maggiori di quelle che vediamo ora.

Tesla sciopero Svezia GigaBerlin

La posizione peggiore, per, ancora una volta quella in cui si trova (o potrebbe decidere di trovarsi) Tesla: se vero (ed assolutamente legittimo) che la casa americana pu scegliere un altro fornitore con cui rimpiazzare Hydro Extrusions, questi ultimi potrebbero essere unicamente statunitensi o cinesi (dove attualmente viene prodotta la Model Y), con costi e tempi di fornitura sensibilmente maggiori rispetto a quelli della societ norvegese.

Ma soprattutto, una mossa simile andrebbe a danneggiare ancora una volta Tesla, portando i sindacati norvegesi e tedeschi (che ad oggi sono gi fortemente solidali verso IF Metall e i lavoratori svedesi) ad azioni di sostegno verso lo sciopero.

Tesla sciopero Svezia GigaBerlin

Come abbiamo riportato nell’ultimo articolo relativo alla vicenda, Fellesfrbundet (la Federazione unita dei sindacati norvegesi, ovvero il pi grande sindacato del settore privato della Norvegia), ha gi affermato di essere pronta ad intraprendere azioni di solidariet, impedendo alle bisarche Tesla con targa svedese di passare attraverso il Paese.

Si tratta di un’altra tessera del domino che potrebbe cadere, se Musk dovesse continuare a fare muro contro i lavoratori svedesi, nonostante, dall’altra parte della barricata, Marie Nilsson e Jesper Pettersson (rispettivamente la Presidente e il portavoce ufficiale di IF Metall) continuino a tenere aperto il canale di confronto e trattativa con la casa americana.

Di seguito gli articoli che abbiamo dedicato alla vicenda:

I lavoratori svedesi mettono Tesla spalle al muro e chiedono un contratto collettivo;

Tesla vs Svezia: l’inizio di un effetto domino per i diritti dei lavoratori?

Tesla vs Svezia, si salvi chi pu (e Musk non pu);

Elon Musk agli scioperanti svedesi ‘siete fuori di testa‘;

Source link