Da Wired.it :

Mastodon ha annunciato una novità piuttosto interessanti per tutti quei potenziali utenti che potrebbero salire a bordo del social alternativo a Twitter: sarà infatti più semplice e meno confusionario iscriversi e utilizzare da subito quella che si presenta come la più grande rete di microblogging libera, open-source e decentralizzata del mondo. Dal momento dell’annuncio dell’acquisto di Twitter da parte di Elon Musk e con alcune delle controverse novità introdotte, infatti, sempre più utenti si sono riversati sul fediverso, spesso però non riuscendo a muoversi al meglio all’interno di un sistema da comprendere bene prima di poterne apprezzare appieno le potenzialità. Ecco che cosa cambia.

Le novità sono arrivate con un post sul blog ufficiale di Mastodon, che descrive in una breve frase il succo della novità: viene introdotto l’accesso di default al server operato dal servizio, che diventa quello di serie, lasciando però aperte le porte alle altre istanze, se si desidera. Istanze, fediverso… di cosa stiamo parlando? Come vi abbiamo raccontato nel dettaglio, Mastodon è l’esempio più fulgido del Mastodon è il concetto di fediverso ovvero federate universe che si riverisce a un universo federato che mette in comunicazione un numero consistente di siti diversi (circa 12.300) con circa 6,5 milioni di utenti, in grado così di potersi collegare e di interagire, anche se appartenenti a provider differenti. Un po’ come nelle mail. Che si abbia una casella su Gmail, Outlook, Libero o Apple Mail si potrà in ogni caso inviare e ricevere da uno all’altro: con Mastodon è lo stesso, al contrario invece degli altri social network come Facebook, Instagram, Twitter o TikTok dove ciò è impossibile. Inoltre, non sono presenti pubblicità né algoritmi che posizionano contenuti rispetto ad altri, vengono protetti i dati personali e si combatte odio e bullismo.

Tutto molto bello, se non fosse che l’iscrizione rimane un procedimento spesso ostico per chi non mastica troppa informatica. L’istanza – ovvero uno dei server decentralizzati – più utilizzata in Italia è Mastodon Uno che è raggiungibile qui con un uso naturalmente gratuito, ma per chi volesse semplicemente iscriversi in pochi passaggi ora basterà visitare quella gestita direttamente da Mastodon e completare il profilo con nome utente, email e – se si vuole – altre informazioni. Volendo, si può passare anche dalle app ufficiali per iPhone e per Android. Tra le altre novità introdotte a breve ci saranno la possibilità di citare post e creare gruppi. A proposito di Mastodon, qui abbiamo raccolto una serie di altre informazioni pratiche per muoversi al meglio nel nuovo spazio sociale.



[Fonte Wired.it]