Mediaworld Tech Village Roma: com’è, dov’è, cosa vende, com’è fatto


Un tempio della tecnologia volto all’innovazione, alla formazione, all’intrattenimento. Con questo slogan ha aperto a Roma Mediaworld Tech Village, spazio ideato da Mediaworld e disegnato dall’architetto Fabio Novembre e il suo studio, all’interno della Galleria commerciale Porta di Roma.

Dalla formazione agli acquisti

Mediaworld Tech Village, ci spiegano, è un “experience center” di oltre 6.500 mq volto all’innovazione, con 140 tra esperti e consulenti. I visitatori possono scoprire e testare in anteprima prodotti, chiedere consigli e ricevere formazione nell’ambito dei prodotti per la casa, per l’ufficio, per il tempo libero e le varie professioni. Presenti anche aree dedicate agli eventi e all’intrattenimento. 

Una piazza con le sue botteghe

Il Tech Village è organizzato come una piazza, con i porticati esterni che ospitano 18 botteghe tecnologiche dove si trovano le sezioni dedicate a ciascun ambito dell’elettronica gestite dai brand partner. L’area centrale è animata dal “mercato” mentre nel cuore della piazza prendono forma le aree eventi ed experience, “in uno spazio – spiega l’architetto Fabio Novembre – pensato per guidare le persone in un’esperienza emotiva e di incontro umano. Anche i materiali, gli arredi e i colori sono stati scelti per accompagnare verso la scoperta e la conoscenza, con il legno naturale che domina l’area delle botteghe e il rosso tipico dell’insegna delle pareti e delle pavimentazioni”. “Il Tech Village – racconta Luca Bradaschia, amministratore delegato di Mediaworld Italia – è stato ideato come un hub esperienziale, poliedrico e contemporaneo, format innovativo che permette di rispondere a diversi obiettivi, dall’entertainment alla formazione, per rendere semplice e alla portata di tutti la tecnologia e allo stesso tempo – prosegue – soddisfare le nuove esigenze dei clienti”. Il Tech Village è il terzo aperto in Europa dal gruppo dopo quelli di Milano e Rotterdam, con l’impegno, insieme ad altre aperture nel corso dell’anno e alle modernizzazioni di 40 punti vendita già attivi, “di creare valore e mantenere una connessione con l’intero territorio, continuando ad introdurre format innovativi, in sinergia con l’e-commerce”, spiegano dal gruppo.



fonte : skytg24