Seleziona una pagina
martedì, Apr 02

Microsoft separerà Teams dalla suite Office in tutto il mondo

da Hardware Upgrade :

Microsoft si sta preparando a implementare una novità importante nella sua strategia di prodotto a livello globale. Secondo quanto ha dichiarato un portavoce dell’azienda a Reuters, verrà separata la sua app di collaborazione Teams dalla suite Office, consentendo ai clienti aziendali di acquistarle separatamente.



Tale novità segue un percorso simile intrapreso in Europa e in Svizzera l’anno scorso, quando ha separato Teams da Microsoft 365 e Office 365 per affrontare le preoccupazioni antitrust sollevate dalle autorità di regolamentazione. Ora, l’azienda sta estendendo questo approccio ai clienti di tutto il mondo.


Microsoft conferma l’unbundling di Teams da Office in tutto il mondo

Un portavoce di Microsoft ha confermato la notizia, affermando che la separazione di Teams è stata progettata per “garantire chiarezza ai clienti” e “fornire alle multinazionali una maggiore flessibilità quando vogliono standardizzare i loro acquisti in tutte le aree geografiche”. A partire dal 1° aprile, i clienti Microsoft avranno la possibilità di continuare con il loro accordo attuale, rinnovare la licenza esistente, aggiornarla o passare alle nuove offerte disponibili.

Per i nuovi clienti commerciali, i prezzi per Office senza Teams vanno da 7,75$ a 54,75$ a seconda del prodotto, mentre Teams in versione Standalone costerà 5,25$. I prezzi esatti potrebbero variare in base al paese e alla valuta, e Microsoft non ha ancora divulgato i prezzi per gli attuali prodotti confezionati.

La decisione di Microsoft arriva dopo un’indagine antitrust formale da parte della Commissione Europea sul bundle di Teams con la suite di produttività Office. La denuncia originale contro Microsoft per la sua offerta di Teams dentro Microsoft 365 è stata presentata oltre tre anni fa da uno dei concorrenti di Teams, Slack, che sosteneva che la strategia forniva a Microsoft un vantaggio sleale.

Microsoft non ha ancora svelato il cosiddetto “unbundling” di Teams, tuttavia dopo la conferma diffusa da Reuters l’ufficializzazione potrebbe arrivare nel giro di pochissimo tempo.


Source link