Da Wired.it :

Per effettuare la verifica, al momento dell’accesso “sospetto”, Netflix invierà un link all’indirizzo email o al numero di telefono associati al titolare dell’account principale, con il quale si otterrà un codice di verifica a quattro cifre, da inserire sul dispositivo da cui è stato richiesto entro 15 minuti. Se si impiega più tempo per inserire il codice se ne potrà richiedere un altro e, una volta completata la verifica, si potrà continuare a usare il servizio di streaming. In entrambi i casi, la verifica verrà richiesta periodicamente, ogni 7 giorni.

Cosa cambia per la visione in contemporanea?

Il numero di dispositivi da qui guardare Netflix contemporaneamente sarà sempre stabilito in base al piano tariffario sottoscritto, ma solo “a patto che essi appartengano alle persone del medesimo nucleo domestico”. Quindi per far funzionare qualsiasi account condiviso sarà comunque necessario accedere almeno una volta ogni 31 giorni alla rete della posizione principale.

Cosa succede ai profili con più utenze?

Se hai comprato più utenze per attribuirle a persone esterne al tuo nucleo domestico, nessun problema. È proprio ciò che Netflix vuole spingere tutti gli utenti a fare. Netflix conta 232,5 milioni di abbonati paganti. Ma dopo che nel 2021 e nel 2022 gli utenti sono cresciuti a rilento, l’azienda si è messa a caccia dei profili condivisi. I primi stop in America Latina, Canada, Nuova Zelanda, Portogallo e Spagna.

Cosa succede se ho comprato il mio abbonamento Netflix da un partner?

In caso di offerte bundle, ossia in cui Netflix viene ricompreso all’interno di altri abbonamenti (per esempio all’utenza telefonica), l’azienda fa sapere che al momento non è possibile acquistare utenze extra per regolarizzare gli altri utilizzatori attraverso questo canale.

La mail di Netflix

Qui sotto copia della comunicazione che Netflix invierà a chi condivide il profilo:



[Fonte Wired.it]