Netflix e gli abbonamenti con la pubblicità: non si potranno scaricare i contenuti da vedere offline

da Hardware Upgrade :

Netflix, com’ noto, sta lavorando per preparare
un piano di abbonamento a prezzo decurtato ma supportato dalle
inserzioni pubblicitarie
. Si apprende ora che questo piano di
abbonamento potrebbe essere interessato da una importante limitazione:
l’impossibilit di scaricare contenuti per la visione offline.

E’ Bloomberg
a diffondere la notizia, avendo scoperto che nel codice dell’app Netflix
per dispositivi iOS si trova, ancora non operativa, proprio questa
restrizione destinata ai piani con inserzioni pubblicitarie. Ci da solo
non un elemento sufficiente a concludere che sar effettivamente cos,
ma va comunque considerato come un’indicazione importante e una
possibilit verosimile. 

E’ stato lo stesso co-CEO di Netflix, Ted Sarandos, a confermare nei mesi
passati che la societ sta lavorando all’introduzione di un piano di
abbonamento pi conveniente e rivolto a quegli utenti che desiderano
affrontare un minor esborso economico e, al contempo, non hanno alcun
problema a sopportare qualche inserzione pubblicitaria. Allo stato attuale
delle cose non vi sono ancora informazioni precise sulle caratteristiche
di questo piano, ma la societ in passato ha fornito alcune indicazioni di
massima, spiegando ad esempio che gli annunci non potranno essere saltati
e che l’utente non avr a disposizione i controlli di riproduzione durante
gli annunci pubblicitari. Netflix aveva anche indicato che alcuni
contenuti sarebbero stati “limitati” nel piano con la pubblicit, il che
potrebbe in qualche modo collimare con quanto scoperto da Bloomberg.




Altro elemento ignoto il prezzo di questo piano. Attualmente Netflix
offre – ci riferiamo al mercato statunitense, anche perch non dato
sapere se il piano con pubblicit arriver anche in Italia e con quali
tempistiche – un abbonamento base al prezzo di 9,99 dollari con streaming
480p e un abbonamento “Standard” con risoluzione FullHD a 15,49 dollari. A
19,99 dollari al mese c’ il piano Premium che include lo streaming in 4K
HDR. Possiamo immaginare che per il piano con inserzioni pubblicitarie
Netflix potrebbe almeno inizialmente utilizzare come base di partenza
l’abbonamento pi economico e magari in futuro sperimentare altre offerte.

La societ ha deciso di lavorare alla realizzazione di un piano di
abbonamento supportato dalla pubblicit come risposta al calo di abbonati
e fatturato che ha registra nel primo semestre dell’anno, quando per la
prima volta in 10 anni ha dovuto prendere atto di una flessione
nel numero di utenti registrati
. All’interno di questa strategia
per rientra anche l’azione di repressione verso la pratica di
condivisione degli abbonamenti. Netflix afferma che circa 222 milioni di
“famiglie paganti” condividono il proprio abbonamento con altre 100
milioni di famiglie e in futuro mira ad introdurre un meccanismo di
monetizzazione pi efficace per la condivisione degli abbonamenti, con alcuni
test gi in corso in Paesi selezionati
.

Gli abbonamenti supportati dalla pubblicit non vedranno la luce fino
all’inizio del 2023, quindi nei prossimi mesi potremmo venire a conoscenza
di informazioni e dettagli pi precisi man mano che Netflix finalizza i
suoi piani.

Source link