Nothing ufficializza i nuovi Ear (stick): gli auricolari trasparenti con la custodia cilindrica

da Hardware Upgrade :

Nothing lancia oggi i suoi nuovi auricolari Ear (stick). Sono il terzo prodotto dell’azienda di Carl Pei e sono loro gli auricolari che si affiancano ai primi Ear (1) lanciati dalla startup qualche anno fa. I nuovi Ear (stick) non vanno a sostituire gli altri auricolari bensì li affiancano proponendo agli utenti una versione senza bulbo in silicone per permettere a chi non sopporta quel tipo di auricolare di poter scegliere quello più adatto e confortevole.

Nothing Ear (stick) sono auricolari che non cambiano i materiali con i quali sono costruiti e cioè il policarbonato trasaparente che permette di vedere i componenti interni. Non solo perché ci sono anche alcune novità tecniche come un driver personalizzato da 12,6 mm oltre ad un design semi in ear e ancora la possibilità di lavorare per oltre 29 ore con una singola ricarica. Il prezzo? 119€!

Nothing Ear (stick): ecco i nuovi auricolari trasparenti

“Mentre stiamo per raggiungere il traguardo del milione di unità vendute a livello
globale, non vediamo l’ora che le persone possano provare il nostro terzo prodotto,
gli Ear (stick): i nuovissimi auricolari combinano comfort e la nostra sound
experience più avanzata. La custodia si ispira alla silhouette dei rossetti e ha un
sistema di apertura particolare ma allo stesso tempo funzionale”
afferma Carl Pei,
CEO e Co-fondatore di Nothing.

Partiamo dal design che Nothing non rivoluziona rispetto a prima ma che in qualche modo cambia visto che gli Ear (stick) sono auricolari votati al massimo confort rispetto a quanto fatto con i primi Ear (1). Qui come detto non c’è più il bulbo in silicone e le cuffie entrano nel padiglione in modo più immediato e semplice e possono essere utilzizate dall’utente per molte ore senza appesantire il tutto. Posseggono dunque un design half in-ear, arrivato dopo essere stati testati su oltre 100 persone. Ogni auricolari pesa solo
4.4 grammi
, così da poter essere indossato senza problemi per tutto il giorno.

A livello tecnico possiede un driver personalizzato da 12,6 mm e secondo l’azienda è uno dei più sensibili sul mercato. Permette di ricevere bassi profondi, alti nitidi e dettagli sonori per un ottimo confort. Vedremo se sarà così anche una volta provati i nuovi Ear (stick) di fatto sono presenti anche magneti migliori sul mercato con un potenziamento del diaframma (sempre secondo l’azienda) e ancora una riprogettazione delle antenne per la migliore connessione. Non solo perché è presente anche un software intelligente che misura la forma del canale uditivo dell’utente e la posizione dell’auricolare andando a determinare quanti bassi si perdono nell’uso. La curva dell’equalizzatore si sintonizza in modo automatico a livello ottimale per la migliore profondità di suono.E per le chiamate sappiate che c’è la tecnologia Clear Voice che grazie alla presenza di tre microfoni ad alta definzione dovrebbe permettere di filtrare i rumori di sottofondo per amplificare la voce.

Ogni auricolare possiede poi controlli manuali e questo significa che l’utente potrà stoppare, mettere in riproduzione o ancora cambiare brano o richiamare l’assistente vocale semplicemente usando le parti touch sullo stelo degli Ear (stick). Comodo ed immediato oltretutto sappiate che funzionano anche con le dita bagnate. Per quanto riguarda le impostazioni sappiate che se avete Phone (1) avrete tutti i controlli integrati direttamente sullo smartphone per la massima fluidità dell’esperienza.

Se invece siete in possesso di un altro smartphone Android o di un iPhone c’è la nuova app Nothing X che si rinnova nel design e nelle impostazioni permettendo non solo di avere il ”pair” ossia la connessione immediata con gli auricolari ma anche di avere a portata di mano la sezione per l’equalizzatore con 4 target preimpostati e uno da personalizzare a piacimento.

E poi c’è la batteria che dura fino a 7 ore per le cuffie ma che può allungarsi per altre 22 ore grazie alla custodia per un totale di 29 ore con una singola ricarica. Oltretutto comoda la custodia che è completamente diversa da quelle viste fino ad oggi perché è a forma di cilindro è può ruotare con un meccanismo magnetico permettendo di prendere gli auricolari anch’essi fissatti alla struttura in modo magnetico. La custodia può essere ricaricata solo con un cavo USB-C (anche in dotazione) ma permette di avere ben 2 ore di ascolto tramite solo 10 minuti di ricarica.

Nothing Ear (stick): prezzo e disponibilità

Le vendite di Nothing Ear (stick) apriranno il prossimo 4 novembre alle ore 11.30 in oltre 40 paesi inclusa l’Italia ad un prezzo di 119€. Potrete trovare i nuovi auricolari direttamente su nothing.tech ma anche su altri negozi online o fisici tra cui anche Amazon.

Source link