NVIDIA chiude completamente con la Russia, dipendenti a rischio

da Hardware Upgrade :

Nelle scorse ore NVIDIA ha reso noto che chiuderà definitivamente i suoi uffici in Russia ritirandosi completamente dal territorio. Agli oltre 200 dipendenti verrà proposto di continuare a lavorare in un altro Paese o ricevere un trattamento di fine rapporto.

NVIDIA è già da tempo parte del folto gruppo delle aziende che, in risposta alle sanzioni internazionali scaturite dall’invasione dell’Ucraina, hanno smesso di importare i loro prodotti nel mercato russo. Tuttavia, il principale produttore di schede video desktop aveva scelto di mantenere l’attività dei propri uffici locali per “sostenere i dipendenti e le loro famiglie“.

NVIDIA sembra però aver cambiato idea in seguito agli ultimi avvenimenti che riguardano il conflitto russo-ucraino. In particolare, il governo russo ha richiamato circa 300.000 uomini che dovranno assumere un ruolo all’interno dell’esercito; si tratta della cosiddetta “mobilitazione parziale” voluta da Putin per rilanciare l’azione sul campo di battaglia. Inoltre, la Russia ha annesso quattro regioni dell’Ucraina, seppur non completamente controllate, dopo un referendum che l’Occidente ha definito una “farsa”.

A questo punto, NVIDIA ha deciso di chiudere definitivamente ogni rapporto con la Russia. “Con i recenti sviluppi non possiamo operare efficacemente lì. A tutti i dipendenti sarà data la possibilità di continuare il loro lavoro in altri Paesi” ha affermato la società, proponendo in alternativa a chi non vuole o non può trasferirsi in un luogo diverso un trattamento di fine rapporto.

Lasciare la Russia non è facile, specie in queste settimane: i voli da Mosca e San Pietroburgo si sono drasticamente ridotti, sia per le restrizioni internazionali sia perché il Cremlino sta bloccando gli uomini che possono andare al fronte. I prezzi dei biglietti, inoltre, hanno raggiunto cifre molto elevate non certo alla portata di tutti.

Source link