Perché passare al cloud? Ce lo raccontano i clienti di Oracle



da Hardware Upgrade :

Negli anni, Oracle è riuscita a trasformare il proprio business in maniera radicale, concentrando sempre gli sforzi sul suo prodotto di punta – il database – ma migliorandolo e adattandolo alle nuove necessità dei clienti. Durante un incontro online, Steve MirandaExecutive Vice President e responsabile del Product Development delle applicazioni Oracle Cloud, ha voluto sottolineare che questo successo deriva da una scelta precisa: quella di essere un’azienda che mette al centro il cliente e le sue necessità e che si pone come obiettivo quello di aiutare le imprese a cambiare, e a farlo rapidamente. 

Steve Miranda ERP

Per le startup è relativamente semplice poter essere tecnologicamente avanzate da subito: non c’è un’infrastruttura legacy a cui appoggiarsi. Le realtà con anni di vita alle spalle, invece, devono fare i conti con il passato e decidere se far convivere i precedenti sistemi con altri più moderni o puntare direttamente alla creazione di una nuova infrastruttura interamente basata sulla nuvola. 

Sicuramente, oggi, appoggiarsi a un modello tradizionale basato solamente su datacenter aziendali non è quello più efficace: al di là dei cosi, infatti, questo approccio non garantisce la necessaria agilità per poter far fronte ai continui cambiamenti. Tre clienti di Oracle spiegano i motivi per cui sono passati alla nuvola e i vantaggi che sono derivati da questa scelta

TTX Company: da SAP a Oracle

ttx company

TTX Company, il principale fornitore di piattaforme di movimentazione ferroviaria del Nord America, per anni si è affidata a un’infrastruttura legacy basata su SAP per il business. Una piattaforma che per anni ha garantito il successo di TTX, ma che col tempo ha iniziato a mostrare i suoi limiti. I sistemi on-premise personalizzati, infatti, si stavano rivelando complessi da mantenere e – soprattutto – rallentavano l’innovazione. Sviluppare ulteriormente su queste piattaforme per integrare nuove funzioni od ottimizzare quelle esistenti stava diventando un lavoro troppo oneroso, tanto che TTX ha fatto una scelta radicale: adottare nuovi strumenti da un differente vendor. Sposando anche una nuova filosofia, quella del cloud. 

Nello specifico, durante l’evento online l’azienda ha raccontato di aver sostituito le app SAP e gli strumenti di business intelligence precedentemente utilizzati con Oracle Fusion Applications. 

Oracle ci ha permesso di affrontare cambiamenti inaspettati nella domanda – individuando in anticipo il calo di utilizzo in modo da poter controllare i costi in linea con le entrate – il tutto mentre lavoravamo da remoto“, ha spiegato Vicki Dudley, CFO (Chief Financial Officer) e tesoriere di TTX Corporation. “La capacità di intraprendere azioni rapide basate su insight in tempo reale ci ha permesso di raggiungere gli obiettivi del nostro piano finanziario per il 2020. Con i nostri vecchi sistemi SAP, non saremmo stati in grado di essere così agili”.

Avevamo un sistema ERP SAP on-premises pesantemente personalizzato, che richiedeva codice personalizzato e applicazioni software-as-a-service di terze parti per altre funzioni, comprese le risorse umane“, ha dichiarato Bruce Schinelli, CIO (Chief Information Officer) di TTX Corporation. “Questa pletora di sistemi richiedeva un grande sforzo manuale per l’uso e la manutenzione, quindi adattarsi ai cambiamenti o anche stare al passo con i progressi tecnologici era quasi impossibile“.

Home Depot ristruttura le HR con Oracle HCM

image003

TTX Company non è l’unico cliente di Oracle che ha deciso di spostare i suoi sistemi sul cloud: anche Mondelēz (il colosso del cibo che detiene il famoso brand di biscotti Oreo) ha fatto una scelta simile. Altre realtà, invece, hanno preferito adottare un approccio differente, portando sulla nuvola solo parte dei sistemi e affidando parte dei processi alle strutture legacy che già aveva in caso. È il caso di Home Depot Europe, azienda specializzata in soluzioni per l’ambiente di lavoro, che ha iniziato il suo cammino verso il cloud partendo dalle HR, adottando la soluzione Oracle Fusion Cloud Human Capital Management (HCM). 

Puntiamo ad essere il fornitore preferito di soluzioni per l’ambiente di lavoro, offrendo la nostra esperienza e un customer journey eccellente: il supporto ai nostri dipendenti è centrale per portare a termine questa missione” – ha dichiarato Sandra Vogels, Director of Compensation and Benefit di Office Depot Europe – “Oracle Cloud HCM ci offre una visione unificata delle esigenze dei dipendenti e dell’organizzazione in qualsiasi momento, ci permette di scalare i programmi HR in tutti i nostri uffici e funzioni e offre un’esperienza piacevole e intuitiva ai dipendenti. Con questa tecnologia i nostri team dedicano meno tempo alle attività amministrative delle risorse umane e più tempo alle iniziative strategiche, offrendo al contempo esperienze personalizzate sia alle nostre persone che ai nostri clienti“.

Si tratta solo di un primo passo: Home Depote Europe infatti adotterà anche Oracle Cloud ERP, a dimostrazione del fatto che non è necessario stravolgere tutto subito e, in certi casi, può essere conveniente aggiornare solo alcuni sistemi e, successivamente, “modernizzare” altri aspetti. 

Le novità di Oracle Cloud ERP ed EPM

Come già detto, il vantaggio di avere un’infrastruttura cloud è l’agilità con cui questa può essere aggiornata con nuove funzioni, senza dover rinnovare ogni volta i sistemi. Per questo motivo Oracle continua ad aggiornare le sue suite in maniera costante e frequente. 

Nello specifico, recentemente l’azienda ha introdotto nuove funzionalità alle sue soluzioni ERP ed EPM, sfruttando il machine learning per analizzare più velocemente i dati finanziari e supportare il reparto finance nel prendere le decisioni migliori. L’aspetto più interessante è che non è necessario avere a disposizione degli ingegneri per ogni operazione: per interrogare i sistemi, infatti, basta dialogare con loro, come si fa con Alexa. Oracle Digital Assistant, infatti, i team finance possono ottenere rapidamente e facilmente dettagli sulle performance aziendali e sulle attività, ponendo semplici domande, come per esempio “Quali sono le pratiche in scadenza oggi?“.

Source link