Seleziona una pagina

da Hardware Upgrade :

Dopo un 2023 che, per alcuni aspetti, Polestar dovr dimenticare, la casa svedese 100% elettrica, nata da una costola di Volvo (che dalla mobilit tradizionale sta passando a sua volta a quella a zero emissioni) ha deciso di ridimensionare sensibilmente i propri obiettivi di vendita, o per meglio dire, di non puntare direttamente a una crescita per il biennio 2024-2025, ma a un flusso di cassa costante.

“Polestar continua a proteggere la posizione esclusiva del suo marchio in quello che rimane un mercato impegnativo, con conseguenti minori consegne nel quarto trimestre, e ora si aspetta un margine di profitto lordo per l’intero anno vicino al pareggio”, ha affermato il marchio tramite comunicato stampa, commentando i risultati del 2023 e introducendo gli obiettivi del 2024.

Gioco forza, la riduzione dei propri volumi di vendita deve corrispondere a una riduzione dei costi, che spesso significa licenziamenti a pioggia: secondo quanto riferito da Reuters, che ha parlato con un portavoce di Polestar, i tagli riguarderanno il 15% di posti di lavoro della casa automobilistica a livello globale, traducendosi in 450 persone che perderanno la propria occupazione.

“Come parte di questo piano aziendale, dobbiamo adeguare le dimensioni della nostra attivit e delle nostre operazioni”, ha affermato un portavoce di Polestar. “Ci comporta la riduzione delle spese esterne e, purtroppo, anche del numero di dipendenti”.

La decisione segue a stretto giro quella che ha riguardato i dirigenti dei reparti di vendita e marketing, a loro volta licenziati e al cui posto sono stati nominati due ex manager di Volvo: anche il consiglio di amministrazione della casa svedese non uscito indenne da tagli e nuove nomine, ed ora ha Winfried Vahland (ex Volkswagen), quale neo direttore del consiglio.

Polestar 4

Thomas Ingenlath, CEO di Polestar, si per espresso in modo ottimista riguardo l’anno appena iniziato:

“La Polestar 4 stata accolta molto bene in Cina e lincremento della produzione stata una pietra miliare importante per noi. Le vendite del nostro SUV coup inizieranno nelle prossime settimane in Europa e Australia, con le prime consegne della Polestar 3 previste per lestate, e in questo modo concretizzeremo il nostro passaggio dall’essere un’azienda con un’unica auto in vendita a poter offrire tre auto diverso. Questo ventaglio di opzioni ci posiziona in modo diverso all’interno del mercato globale, dandoci prospettive di crescita decisamente maggiori. Il 2024 sar pieno di trasformazioni ed entusiasmo”.

Source link