Prezzo dinamico, contingentamento sulle piste, green pass: tutte le novità Snowit


Avevamo conosciuto Snowit lo scorso anno: si tratta di un servizio nato nel 2016 in grado di aggregare le esperienze legate agli sport invernali e alla montagna, dando agli utenti del sito e dell’app la possibilità di pianificare praticamente in toto una vacanza sulla neve, dalla prenotazione degli hotel all’acquisto direttamente online degli skipass, dalla prenotazione delle lezioni al noleggio delle attrezzature fino alle esperienze culinarie, adrenaliniche e di benessere. Snowit offre ai propri utenti una card (la Snowitcard) compatibile con gli impianti di oltre 50 località sciistiche in Italia a all’estero che dà il vantaggio di avere un’unica tessera per sciare in differenti comprensori, anche di diverse regioni. Oltre 500 aziende partner e 120mila utenti registrati, 130 località di montagna gestite: andiamo a vedere tutte le novità introdotte quest’anno.

Arriva il Dynamic Pricing

“Per venire incontro alle esigenze degli utenti e delle stazioni sciistiche – ci spiegano – è stato introdotto in alcuni comprensori il prezzo dinamico”, quello cioè che conosciamo quando prenotiamo hotel, treni e aerei. Le tariffe, in particolare, sono modulate in base all’affluenza e alla capienza residua e i clienti Snowit, assicurano, ottengono sempre la migliore offerta disponibile per la tipologia ricercata. L’altra novità introdotta è una potente soluzione di pacchettizzazione dei servizi come skipass, noleggi, lezioni di sci, esperienze, partendo proprio dall’esperienza di prenotazione dell’hotel: il team tecnologico si è concentrato, infatti, nello sviluppo di un’infrastruttura di backend che integra i software che gestiscono le prenotazioni degli alberghi e nella partnership con colossi come Booking.com e Trentino Holiday.

Snowit per l’emergenza virus

Non è tutto: il Technology team di Snowit ha implementato il contingentamento degli skipass venduti per evitare l’affollamento sulle piste: un sistema che limita la capienza di sciatori e snowboarder all’interno dell’area sciistica aggiornato in tempo reale a completa disposizione dei gestori degli impianti con cui è possibile interagire da e verso altri canali di vendita. E sempre a proposito di coronavirus è possibile, al momento dell’acquisto, associare alla card il proprio green pass, in modo da evitare di doverlo cercare sul cellulare o di doversi portare sulle piste fogli che rischiano di deteriorarsi.



fonte : skytg24