Progetto Italvolt: pronti a partire nella primavera 2023

da Hardware Upgrade :

La prima pietra della Gigafactory italiana di Italvolt, societ svedese fondata da Lars Carlstrom, che ne anche il CEO, verr posata nella primavera del 2023 nel pieno rispetto del calendario dei lavori, partito a febbraio 2021; il polo produttivo, una volta ultimato, sar un centro di eccellenza a livello Europeo non solo per la ricerca e lo sviluppo di celle per batterie elettriche, ma anche per il loro riciclaggio, come conferma la collaborazione, stilata recentemente, fra la societ e il politecnico di Milano. La Gigafactory di Scarmagno, in Piemonte, inizialmente produrr celle di batterie agli ioni di litio MNC (nickel, manganese, cobalto) con anodi di silicio ma in futuro potrebbe anche orientarsi verso lo sviluppo di celle allo stato solido.

Italvolt Gigafactory

Intervistato da eeNews Europe, Carlstrom ha affermato “Non realizzeremo ancora pacchi batteria, ci stiamo concentrando solo sulle celle… La batteria la piattaforma dell’auto e deve essere progettata dalla casa automobilistica. Perch tutto questo accada deve esserci una collaborazione tra il produttore di celle, i produttori di automobili e la filiera”. Il CEO svedese ha le idee chiare e non intende correre il rischio di fare il passo pi lungo della gamba: oltre all’avanzamento delle fasi burocratiche per i permessi di costruzione, giunti recentemente alla firma del Protocollo di Intesa fra la Societ e le pubbliche amministrazioni locali, ha stretto numerose collaborazioni sia italiane che internazionali. Con AECOM verranno realizzate le dry rooms, le camere bianche in cui assemblare i componenti delle celle, e individuati i processi produttivi migliori per aumentare la resilienza delle batterie agli ioni di litio, riducendo al minimo gli scarti nel ciclo di vita del progetto. AVL e ABB seguiranno gli aspetti dell’elettrificazione e dell’automazione robotica dello stabilimento, TV SD si occuper del controllo e la certificazione delle fasi produttive e infine American Manganese e il Politecnico di Milano seguiranno Italvolt nello sviluppo di processi di riciclaggio delle batterie, al fine di arrivare ad avere un ciclo chiuso.

Cells battery Italvolt

La produzione inizier nel 2025, con l’obiettivo di passare alla produzione di massa nel 2027 e nel 2028. Tutte le batterie avranno almeno una funzione di ricarica rapida in modo che possano essere ricaricate in “cinque o sei minuti, proprio come si fa il pieno di benzina”. A piena produzione, la fabbrica dovrebbe raggiungere la capacit di produttiva di 45 GWh, l’equivalente di celle per circa 550.000 auto. A inizio 2022 Lars Carlstrom ha inoltre annunciato l’avvio di un’altra fabbrica di batterie, stavolta negli Stati Uniti; la nuova societ, Statevolt, ha scelto come sito la Imperial Valley della California meridionale e, una volta terminati i lavori, avr una capacit produttiva annua di 54 GWh. L’imprenditore svedese anche co-fondatore Britishvolt che intende costruire uno stabilimento produttivo nella contea di Northumberland.


Source link