Recensione completa HUAWEI MatePad Paper: impressioni, prove, caratteristiche, prezzo


A fine giugno HUAWEI ha annunciato la disponibilità, anche in Italia, di MatePad Paper, il tablet e-ink che promette di offrire un’esperienza di lettura e scrittura come sulla carta. Un tablet diverso dal solito su cui, soprattutto, leggere e prendere appunti ma anche, grazie anche alla presenza del sistema operativo Harmony OS 2 e dello store AppGallery, consultare le pagine web, leggere i giornali, ascoltare musica o audiolibri. Dopo diverse settimane di test ecco tutte le caratteristiche e le nostre impressioni.

Le caratteristiche principali

HUAWEI MatePad Paper è un tablet con display in bianco e nero molto sottile e leggero da trasportare (pesa infatti solo 360 grammi), con spazio extra attorno ai bordi per offrire un’esperienza molto simile a quella dell’impugnatura di un libro e un telaio in lega di magnesio in grado di assorbire gli urti. Il lato posteriore del tablet è rivestito in pelle vegana ecologica, materiale delicato sulla pelle, resistente ai graffi e antiscivolo: una scelta, anche in questo caso, che offre un’esperienza più simile a quella di un libro e meno “fredda” dei tradizionali tablet con retro in alluminio. Nella confezione oltre al caricabatterie troviamo la HUAWEI M-Pencil di seconda generazione, che supporta fino a 4.096 livelli di pressione. MatePad Paper ha un display da 10,3 pollici con una modalità Smart Refresh che autoregola la frequenza di aggiornamento dello schermo in base ai contenuti che gli utenti stanno visualizzando, risparmiando al contempo energia. Il display è studiato per simulare l’inchiostro sulla carta, è molto comodo da utilizzare per la lettura e non affatica gli occhi con la luce blu tipica degli schermi tradizionali.

Come funziona il tablet, cosa troviamo dentro

La pagina home di MatePad Paper presenta diversi riquadri: l’accesso veloce al calendario, alla mail, allo store HUAWEI Books e alle note. Note che sono una delle funzioni principali del tablet: è possibile suddividerle in categorie, in cartelle, in blocchi ed è possibile anche scegliere tra diversi template: foglio vuoto, a righe, a punti o a quadretti, ma ci sono anche template più specifici come la lista delle cose da fare, le Note Cornell, appunti di lettura o analisi SWOT. All’interno delle note è possibile anche inserire foto, note vocali e simulare l’effetto penna a sfera, matita, pennarello, con colore nero, grigio o bianco e in stile grassetto, medio o sottile. Tra le funzioni offerte dal tablet anche Split Screen, per dividere lo schermo in due parti e prendere appunti sul lato destro mentre si consulta un documento su quello sinistro, mentre è sempre possibile prendere appunti su qualsiasi schermata. Tra le tante possibilità rese possibili dall’ecosistema HUAWEI anche il trasferimento semplice dal pc al tablet di libri e documenti (o viceversa). Il dispositivo supporta lo sblocco rapido tramite impronta digitale (presente sul pulsante superiore di accensione) e ha due altoparlanti. Su HUAWEI MatePad Paper è presente l’app HUAWEI Books, che offre più di due milioni di risorse di lettura in oltre 20 lingue. Lo store non è fornitissimo di libri in lingua italiana ma su MatePad Paper è possibile importare anche libri acquistati (o presi in prestito) su altri store o nelle biblioteche pubbliche. Sul tablet, infine, sono presenti un browser web, una calcolatrice, la suite di ufficio WPS Office.

Le nostre impressioni e la nostra esperienza, disponibilità e prezzi

HUAWEI MatePad Paper è un tablet che ci ha impressionato positivamente perché davvero diverso dal solito e ideale per un’utenza di lavoratori digitali che però rimangono ancorati anche alla carta e alla penna e che non si “arrendono” a prendere appunti solo sulla tastiera. L’esperienza di scrittura è davvero efficace: quando la punta della penna incontra lo schermo c’è una sorta di effetto attrito molto simile a quello di una matita su un bloc notes. In qualche piccola occasione abbiamo trovato la latenza un po’ troppo alta (cioè il tempo che intercorre tra quando appoggiamo la penna sullo schermo e il momento in cui il tratto appare sullo schermo). Molto utile anche la possibilità di trasformare il testo scritto a mano in testo digitale. Anche lo schermo è molto particolare: abituati ai display molto luminosi di smartphone e tablet all’inizio si rimane un po’ disorientati ma ci si fa l’abitudine e, soprattutto, è possibile leggere giornali e libri per ore senza affaticarsi (MatePad Paper ha, tra l’altro, ricevuto la certificazione TÜV Rheinland Paper Like Display proprio per la lettura non impegnativa per gli occhi). Altra cosa da tener presente è che, proprio per la sua natura, il tablet non è velocissimo quando dobbiamo girare le pagine di un libro o dobbiamo o scrollare le pagine di menu e un siti web. Infine parliamo della batteria da 3.625 mAh, che è davvero molto performante: permette una lettura e scrittura per diversi giorni ed è in grado di mantenere il tablet in standby per quasi un mese. La ricarica avviene in poco meno di un’ora e mezza con il caricabatterie incluso. Huawei MatePad Paper è venduto nella colorazione nera con 64 gigabyte di spazio di archiviazione al prezzo di 499,99 euro.

Pro e Contro

PRO

  • Non affatica gli occhi
  • Esperienza di scrittura come sulla carta

CONTRO

  • In alcuni casi latenza alta della M-Pencil
  • DIsplay un po’ “lento” quando si scorrono le pagine



fonte : skytg24