Recensione e prova completa di Motorola edge 30 ultra e prova in anteprima di razr 2022


Abbiamo testato per oltre due settimane il nuovo smartphone di punta di Motorola, che si distingue per un’ottima velocità di ricarica, foto ultra-definitive e prestazioni generali molto soddisfacenti. Insieme a edge 30 ultra abbiamo anche provato il nuovo pieghevole dell’azienda

Continua il trend positivo di Motorola che in Italia ha lanciato tre nuovi dispositivi della gamma edge (edge 30 ultra, edge 30 fusion ed edge 30 neo) e, da pochissimo, il nuovo pieghevole razr 2022. Noi abbiamo provato a fondo edge 30 ultra 
e abbiamo avuto modo di testare in anteprima anche il nuovo pieghevole, appena annunciato, razr 2022: si tratta di device che ci hanno convinto per potenza, prestazioni e stile. L’Italia, ci ha raccontato in un’interessante chiacchierata il numero uno dell’azienda nel nostro Paese Carlo Barlocco, è centrale nella strategia di crescita del brand che prevede di incrementare gli investimenti sul territorio per acquisire maggiore visibilità e dare seguito all’andamento positivo degli ultimi anni.

Motorola edge 30 ultra: caratteristiche principali

Edge 30 ultra si presenta con un design curvo racchiuso in una cornice di metallo molto elegante. Comodo e maneggevole sia da utilizzare con una sola mano sia da portare in tasca, ha una finitura opaca sul retro pensata per non trattenere impronte e un peso nella norma, poco meno di 200 grammi. Lo smartphone è equipaggiato con il nuovo processore Snapdragon 8+ Gen 1, in grado, spiegano da Motorola, di migliorare le performance risparmiando allo stesso tempo sulla batteria. A livello di memoria troviamo 12 gigabyte di Ram e 256 di spazio di archiviazione. Molto buono il display OLED FHD+ da 6,67 pollici: nelle nostre prove i colori sono risultati sempre brillanti e siamo riusciti a lavorare e guardare video in un lungo viaggio senza stancarci eccessivamente. Motorola edge 30 ultra, tra l’altro, è anche dotato di luci sui bordi che si illuminano in modi diversi per segnalare una notifica, una chiamata in arrivo o una sveglia. La ricarica di questo smartphone è a nostro avviso davvero straordinaria: grazie al caricabatterie incluso da 125W (un po’ ingombrante a dir la verità) e alla tecnologia TurboPower il telefono si ricarica da completamente scarico al 100% nella nostra prova in soli 24 minuti (in 15 minuti arriva già al 75%). edge 30 ultra è compatibile con la ricarica wireless e con la carica condivisa, che permette di caricare un altro dispositivo senza fili appoggiandolo sul lato posteriore dello smartphone; nei nostri test abbiamo riscontrato che telefono e caricabatterie si scaldano parecchio durante la ricarica ultraveloce, forse il prezzo da pagare (per il momento, almeno) per uno smartphone che si carica in così poco tempo. Nella nostra “prova su strada” la batteria da 4.610 mAh si è comportata bene, siamo riusciti ad usare il telefono in maniera intensa per oltre un giorno e mezzo. Motorola, infine, ha pensato anche ai (tanti) videogiocatori: grazie alla funzionalità Snapdragon Elite Gaming il dispositivo riduce la latenza del tocco e migliora le prestazioni in tempo reale della grafica.

Le foto scattate durante la nostra prova con Motorola edge 30 ultra
Le foto scattate durante la nostra prova con Motorola edge 30 ultra

Motorola edge 30 ultra: comparto fotografico

leggi anche

Motorola, la recensione di edge 30 pro

Uno dei “gioielli” di edge 30 ultra è il comparto fotografico, da vero “ultra”: a bordo troviamo infatti la prima fotocamera del settore a disporre di un sensore da ben 200 megapixel con stabilizzazione ottica (in pratica possiamo potenzialmente scattare foto da stampare su mega cartelloni pubblicitari), progettato per catturare più luce e ideale quindi anche per gli scatti di scene poco illuminate. Sul 30 ultra troviamo poi un obiettivo grandangolare da 50 megapixel con funzionalità Macro (che consente di avvicinarsi al soggetto quattro volte in più rispetto a un obiettivo standard – utile ad esempio per fotografare fiori o cibo); presenti, infine, un sensore per ritratti/teleobiettivo 2X e una fotocamera frontale da ben 60 megapixel per selfie ultra-nitidi. Nella nostra prova la fotocamera si è comportata davvero bene, con scatti sempre molto definiti, ben illuminati (anche di sera), naturali. Qualcosina da rivedere invece con le foto molto zoomate, che non ci hanno convinto fino in fondo. Buona anche la stabilizzazione dei video, edge 30 ultra è in grado di registrare fino alla qualità 8K 30fps.

Motorola edge 30 ultra: verdetto, disponibilità e prezzi

leggi anche

Roboze, dalla Puglia l’eccellenza mondiale della stampa 3D

Dunque ci troviamo di fronte a un top di gamma davvero interessante, a nostro avviso soprattutto per la ricarica ultra-veloce, il comparto fotografico e le prestazioni delle app in generale. “Edge 30 ultra sta andando molto bene – ha spiegato a Sky TG24 Carlo Barlocco, Executive Director Motorola Europe Expansion – ed è stato molto apprezzato per il design, la leggerezza, la qualità dello schermo e soprattutto è stato il primo smartphone con una fotocamera da 200 megapixel, quindi una qualità delle foto eccelsa”. Il prezzo di edge 30 ultra nella versione nera Interstellar Black non è basso ma a nostro avviso in linea con le sue caratteristiche tecniche: 999,90 euro (al momento si trova scontato di 100 euro sul sito ufficiale).

Motorola edge 30 ultra: Pro e Contro

PRO

  • Ricarica ultra-veloce della batteria
  • Comparto fotografico “ultra”

CONTRO

  • La batteria e il caricabatterie si scaldano molto durante la ricarica veloce
  • Le foto ultra-zoomate non ci hanno soddisfatto al 100%
Motorola razr 2022
Motorola razr 2022

Razr 2022: la nostra prova in anteprima

Razr 2022 è il nuovo smartphone pieghevole di Motorola che continua a credere e a puntare su questo tipo di telefoni presentando un modello molto interessante che abbiamo avuto tra le mani in anteprima per un paio d’ore. All’interno, da aperto, ha una cerniera praticamente invisibile e uno schermo da 6,7 pollici; all’esterno è presente uno schermo più grande rispetto ai modelli precedenti (e anche rispetto alla concorrenza) che permette di compiere con facilità la maggior parte delle funzioni che si compiono sullo schermo principale. A livello di prestazioni troviamo un processore Snapdragon 8+ Gen 1, 8 gigabyte di Ram, 256 di spazio di archiviazione e una batteria da 3.500 mAh. Abbiamo trovato, come sempre, il telefono molto comodo da utilizzare (anche per svolgere attività lavorative) sia da portare in giro (in tasca praticamente non si sente). Si annuncia interessante anche il comparto fotografico, con una lente principale da 50 megapixel. Il prezzo non è basso ma neanche altissimo per la tecnologia che include: 1.199 euro. “Si tratta di uno smartphone – spiega ancora a Sky TG24 l’Executive Director di Motorola Carlo Barlocco – rivolto a tutti coloro che vogliono essere innovativi, cambiare il form factor e contribuire alla storia dell’innovazione nel mondo del mobile. Razr 2022 è un telefono pieghevole, leggero, con performance di ultima generazione che noi consigliamo agli amanti del design, a chi cerca innovazione e performance”.



fonte : skytg24