Recensione Facebook Portal Go: una webcam in formato smart speaker



Da Wired.it :

Mancano totalmente le app di streaming video più popolari come Netflix, YouTube, Prime Video, si possono invece vedere i video di Facebook Watch e Live, ma è una magra consolazione. Alcuni servizi sono però accessibili usando il browser integrato. Proprio queste limitazioni dovrebbero mettere in risalto le funzioni legate alle video chiamate, elemento per il quale si presenta ufficialmente il Portal Go. In effetti il dispositivo monta una webcam da 12 megapixel con una lente ultra grandangolare dotata che può essere coperta con una tendina a scorrimento. Inoltre può fare affidamento su una serie di funzioni intelligenti che consentono di seguire il soggetto ripreso anche se si sposata nell’inquadratura ed effettuare degli zoom molto morbidi e progressivi. Funzioni simili a quelle già viste su Amazon Echo Show 8.

Con questo dispositivo si possono quindi effettuare videochiamate utilizzando WhatsApp, Messenger, ma anche Zoom, Webex, GoToMeeting, Workplace e a dicembre anche Teams. Una serie di applicazioni che dimostrano la volontà di Facebook di qualificare questo prodotto come un ausilio utile anche per chi lavora da casa. Ulteriore dimostrazione è la possibilità di sincronizzare i calendari di Outlook e Google sul Portal Go.

Le videochiamate sono di ottima qualità, non solo si vede bene ma si stente anche in modo egregio sfruttando i 4 microfoni integrati che tuttavia non hanno nessun sistema di riduzione del rumore ambientale. Ciò detto Facebook Go Portal non aggiunge molto a quello che può offrire una buona webcam esterna e alla mobilità offerta da un laptop. 

Questo è il punto cruciale e nevralgico. Perché spendere 229 euro (149 in offerta Black Friday) per un prodotto del genere? Una cifra in linea con il rivale Echo Show 10, che però ha caratteristiche superiori e maggiore flessibilità d’uso. Persino un tablet rischia di essere più pratico e funzionale per fare le videochiamate. 

Voto: 7

Wired: fotocamera integrata intelligente, suono ricco e potente, facile da trasportare con la batteria integrata

Tired: proposizione debole, compatibilità limitata con app di intrattenimento, prezzo elevato



[Fonte Wired.it]