Recensione rilevatore smart monossido di carbonio Netatmo: impressioni e caratteristiche


Secondo i dati del Ministero della Salute, in Italia circa l’80% dei casi di avvelenamento da monossido di carbonio avviene proprio all’interno delle mura domestiche. Camini, fornelli, e caldaie possono emettere monossido: un gas inodore e incolore parecchio nocivo e velenoso. Ma con un buon rilevatore si può stare più tranquilli.

Le caratteristiche principali del rilevatore Netatmo

All’interno della scatola del Rilevatore di monossido di carbonio di Netatmo troviamo il dispositivo, l’occorrente per l’installazione a parete e le istruzioni da seguire meticolosamente: il rilevatore va posto almeno a più due metri di distanza dagli apparecchi a combustione. Una volta fissato sulla parete e connesso con l’app collegata al Wi-Fi di casa il rilevatore è pronto. Non occorre fare altro, in automatico Netatmo si trasforma in una sentinella. 

Il rilevatore fa tutto da solo

Il prodotto della casa francese misura in tempo reale la quantità di monossido e nel caso di rilevamento, si attiva automaticamente un allarme da 85 dB per avvisare gli utenti. La notifica che qualcosa non va arriverà anche sullo smartphone.

Il rilevatore non ha bisogno di manutenzione, la batteria integrata non va né ricaricata né cambiata, dura intorno ai 10 anni. Poi si provvederà a sostituire il prodotto con uno nuovo. Il costo è di 99,99 Euro.



fonte : skytg24