Recensione smartphone vivo X80 Pro: caratteristiche, impressioni, foto, video, prezzo


Un comparto fotografico realizzato in collaborazione con ZEISS, un’ottima gestione della batteria, il sensore di impronte più grande sul mercato e un’assistenza post-vendita inclusa nel prezzo sono le caratteristiche principali di uno smartphone davvero completo

X80 Pro, nuovo smartphone top di gamma di vivo, a nostro avviso è uno degli smartphone più interessanti presentati durante l’anno. Dalle dimensioni generose, si presenta abbastanza leggero (219 grammi) e compatto e ha un comparto fotografico innovativo realizzato in collaborazione con ZEISS, un mega-lettore di impronte digitali e un’ottima gestione della batteria. Andiamo nel dettaglio.

Le caratteristiche principali

vivo X80 Pro ha un display da 6,78 pollici molto luminoso e fluido, con frequenza di aggiornamento fino a 120 Hz. Il sistema è gestito dal processore Snapdragon 8 Gen 1, a bordo troviamo 12 gigabyte di Ram (estendibili a livello software) e 256 di spazio di archiviazione. Il sistema operativo è Funtouch OS basato su Android 12: ci è sembrato veloce e completo, ha anche il software Smart Remote che permette al sensore a infrarossi di controllare tv, proiettori, condizionatori, e così via. Il dispositivo integra anche la più grande tecnologia di raffreddamento presente in commercio, ci spiegano, con una camera di vapore particolarmente ampia e ben 27 livelli di grafite in grado di assorbire il calore emesso (funzione che certamente alletterà i videogiocatori). Il riverstimento è lavorato in vetro Fluorite AG e il telefono è disponibile nel nero Cosmic Black.

Le foto che abbiamo scattato con vivo X80 Pro
Le foto che abbiamo scattato con vivo X80 Pro

Il comparto fotografico e i video

leggi anche

vivo V23 5G, lo smartphone che porta i selfie a un livello superiore

Il cuore pulsante di vivo X80 Pro è il comparto fotografico, co-ingegnerizzato da ZEISS, in grado di rendere le funzionalità fotografiche di livello cinematografico. Sul lato posteriore del telefono troviamo – all’interno di una mattonella a rilievo decisamente molto visibile – un sistema a quattro camere: quella principale da 50 megapixel, una grandangolare da 48 megapixel, una periscopica da 8 megapixel e una fotocamera per ritratti da 12 megapixel con stabilizzazione Gimbal, che consente di migliorare la stabilità dei video; sotto lo schermo troviamo invece la fotocamera anteriore da 32 megapixel. Tutte le camere sono gestite dal chip vivo V1+ che lavora a stretto contatto con il processore e integra un sistema di intelligenza artificiale che gestisce la parte di imaging, mentre tutte le lenti sono state certificate da ZEISS e dotate del trattamento T* Coating “che migliora – spiegano – la trasmissione della luce e contribuisce a ridurre i riflessi”. Durante le nostre prove ci è piaciuto molto “giocare” con i filtri e le tante modalità ZEISS che permettono, ad esempio, di migliorare la resa del colore durante gli scatti (la modalità Colore Naturale ZEISS) o di girare video nel formato cinema 2,39:1 con una sfumatura ovale che ricorda quella delle lenti cinematografiche anamorfe (ZEISS Cinematic). E ancora: c’è la modalità Ritratto che integra la ZEISS Cinematic Style Bokeh per ricreare atmosfere classiche aggiungendo l’effetto sfocatura in secondo piano così come la modalità ZEISS Superb Night Camera in grado di migliorare la fotografia notturna. Molto soddisfacenti le foto e i video che abbiamo scattato sfruttando le tantissime modalità di registrazione, come si evince dalle nostre prove; non ci hanno convinto invece gli scatti con lo zoom spinto al massimo.

La batteria e il mega-sensore di impronte

NOW

Tutti gli approfondimenti della rubrica di innovazione e tecnologia

Buono a nostro avviso il comportamento della batteria da 4.700 mAh, che ci ha permesso di usare il telefono utilizzando moltissimo la parte fotografica anche oltre il giorno intero. Ricarica molto veloce: nella nostra prova abbiamo ricaricato il telefono da completamente scarico al 100% in 35 minuti esatti con il caricabatterie (un pochino ingombrante) incluso nella confezione.

vivo X80 Pro integra anche un grande e velocissimo sensore per le impronte digitali: occupa quasi un terzo dello schermo e, per la sua grandezza, permette un riconoscimento praticamente fulmineo anche in presenza di mani bagnate o forte luce sullo schermo. Molto utile la possibilità – proprio grazie all’ampia area di lettura delle impronte – di associare a due angoli due applicazioni, in modo tale che poggiando il dito sull’icona dell’applicazione il telefono ci rimandi subito a quell’app, così come abbiamo trovato molto utile la possibilità di proteggere i dati più importanti attraverso l’inserimento di una doppia impronta.

Verdetto, disponibilità e prezzi

vivo X80 Pro è dunque un prodotto davvero interessante e pieno di funzionalità innovative, ideale per chi cerca uno smartphone focalizzato sul comparto fotografico ma anche con una buona durata della batteria, un software veloce adatto al lavoro, all’intrattenimento e al gaming. Tanta tecnologia a un prezzo certamente non basso: vivo X80 Pro costa 1.299 euro. Incluso nel prezzo c’è il servizio Exclusive Care che comprende in caso di riparazione la presa e riconsegna a domicilio, la video-assistenza gratuita e la riparazione o la sostituzione dello schermo danneggiato per i primi sei mesi dall’acquisto.

Pro e Contro

PRO

  • Comparto fotografico co-ingegnerizzato da ZEISS
  • Lettore di impronte più grande e veloce sul mercato

CONTRO

  • Lo zoom spinto al massimo non convince



fonte : skytg24