Da Punto-Informatico.it :

Secondo le dichiarazioni di un portavoce di Revolut, la società sta “esaminando le condizioni di mercato e valutando il momento migliore” per lanciare il suo token nativo RevCoin.

Revolut è una delle aziende fintech più preziose d’Europa, con oltre 25 milioni di utenti in tutto il mondo, ed è stata valutata 33 miliardi di dollari nel suo ultimo round di finanziamento nel luglio 2021.

La società ha lanciato la sua offerta di criptovalute nel dicembre 2017, consentendo agli utenti di acquistare, vendere e scambiare criptovalute molto prima di altre banche rivolte ai consumatori, ed ha progressivamente ampliato sua offerta di criptovalute negli ultimi anni, aggiungendo nuovi token tra cui Cardano e Filecoin, nell’aprile 2021 e poi Dogecoin nel giugno 2021 .

La società attualmente offre un conto che permette di detenere oltre 30 valute e offre la possibilità di investire in oltre 90 criptovalute come Bitcoin e Ether, ma anche in altri prodotti come oro e argento, a partire da solo 1$, consentendo anche di ricevere aggiornamenti sulle ultime notizie del mercato o di ricevere notifiche relative ai movimenti dei prezzi direttamente dall’app.

A proposito di Revolut

Revolut è una società fintech britannica specializzata nell’offerta di servizi finanziari tramite app per i dispositivi mobili.  Fondata nel 2015, ha iniziato ad offrire servizi relativi al cambio di valuta, per poi espandersi con l’aggiunta di una lunga serie di funzionalità, come il trasferimento di denaro all’estero, offerte di cashbak, strumenti di analisi e servizio di fatturazione.

L’app supporta attualmente individui, gruppi e famiglie a 360°, offrendo tutti gli strumenti necessari per gestire, spendere, prendere in prestito, investire e proteggere il denaro.

Per conoscere l’offerta completa di Revolut clicca qui.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.



Fonte Punto Informatico Source link