Salvini a gamba tesa contro le auto elettriche: “referendum contro il blocco dei motori endotermici nel 2035”

da Hardware Upgrade :

In campagna elettorale si sa, vale tutto, o quasi. Il leader della Lega Matteo Salvini, in occasione di un incontro odierno a Torino, tornato a parlare del settore automotive, puntando su un cavallo di battaglia ormai molto caro al suo partito: il no alle auto elettriche. O meglio, auto elettriche s, ma non troppo, e assoluto no al blocco dei motori endotermici nel 2035 deciso dall’Unione Europea.

Il numero uno del carroccio promette, inoltre, un referendum per sapere cosa ne pensano gli italiani sull’argomento. Come riporta motor1, si cos espresso: “Visto che i geni dell’Europa hanno approvato una norma che mette fuori legge le auto a benzina e diesel dal 2035, una follia, significa distruggere il settore dell’auto in Italia, significa licenziare a Torino per dare lavoro a Pechino, allora cosa propone la Lega? Se ci darete la forza di andare al governo un bel referendum popolare in Italia per bloccare questa follia. Siano gli italiani a dire “s” o “no” a un regalo alla Cina“.

Salvini

Matteo Salvini per si dimentica che l’Europa ha in cantiere tanti progetti per eliminare la dipendenza dalla Cina, soprattutto nell’ambito delle batterie. In pochi anni saranno operative diverse GigaFactory europee, una delle quali prevista proprio nelle vicinanze di Torino, grazie al progetto di Italvolt.

C’ poi un dettaglio non da poco di cui Salvini forse non a conoscenza. I singoli stati non possono indire referendum, contro trattati internazionali, che proprio il caso del blocco deciso per il 2035, un vero e proprio regolamento europeo, e non solo un’indicazione generica.



Source link