Seleziona una pagina
giovedì, Feb 29

Samsung Galaxy S23 FE: il ritorno della Fan Edition. La recensione

da Hardware Upgrade :

Samsung ha lanciato verso la fine dello scorso anno uno smartphone di fascia medio-alta, il Galaxy S23 FE. L’acronimo “FE” sta per “Fan Edition”, indicando che questo dispositivo è stato progettato per offrire un’esperienza simile alla serie Galaxy S23, ma a un prezzo più accessibile. Il Galaxy S23 FE punta a colmare il divario tra la linea di punta S23 e la serie Galaxy A più economica. Ma riesce effettivamente a combinare caratteristiche premium con un prezzo conveniente? Scopriamolo in questa recensione approfondita.

Specifiche tecniche
















OS (al lancio)

Android 14 con Oxygen One UI 6.0

Processore

Exynos 2200 (4-nm)

3 x Cortex-A710 @ 2,5 GHz

4 x Cortex-A510 @ 1,8 GHz

1 x Cortex-X2 @ 2,80 GHz

RAM

8GB

Storage

128 o 256 GB

non espandibile

Display

6,4″ AMOLED

1080 x 2340 pixel (403 PPI)

120Hz, HDR10+

Supporto Always-on display

Fotocamere posteriori

Wide: 50 MP f/1.8, 24mm, OIS

Ultra wide: 12 MP f/2.2, 123˚

Zoom 3x: 8 MP f/2.4, 75mm, OIS

Fotocamere frontali

Wide: 10 MP, f/2.4

Connessioni

5G / 4G LTE-A

Wi-Fi 6e

Bluetooth 5.3

NFC

Dual SIM

USB-C OTG

NO jack audio

Sicurezza

Sensore d’impronte sotto-vetro

Batteria

4.500 mAh

Ricarica rapida 25W

Ricarica wireless 15W

Dimensioni

158 x 76.5 x 8.2 mm

Peso

209 grammi

Design e costruzione

Il design del Galaxy S23 FE riprende chiaramente le linee della serie Galaxy S23, pur con alcune differenze. Il telefono presenta un corpo in alluminio opaco con un retro in vetro lucido. Le dimensioni sono piuttosto generose, con un profilo di 8,2 mm di spessore e un peso di 209 grammi, rendendolo più ingombrante rispetto al Galaxy S23 standard. Tuttavia, le linee arrotondate e il materiale satinato rendono il dispositivo piacevole da impugnare.

Samsung offre il Galaxy S23 FE in una varietà di opzioni di colore vivaci e accattivanti, tra cui viola, mandarino, crema, grafite e menta. Questa ampia gamma di tonalità permette agli utenti di esprimere la propria personalità e distinguersi dalla massa. Sebbene il retro in vetro sia un po’ una calamita per le impronte digitali, l’uso di una cover protettiva può risolvere facilmente questo problema.

Il dispositivo è certificato IP68 per la resistenza a polvere e acqua, un must per qualsiasi smartphone di fascia alta moderno. Questa caratteristica offre una tranquillità aggiuntiva agli utenti che desiderano utilizzare il loro dispositivo in ambienti più estremi o semplicemente in situazioni di pioggia o polvere. Se dobbiamo trovare una pecca è senza dubbio legata alle cornici del display un po’ troppo spesse dove, a mio parere, Samsung avrebbe potuto ottimizzarle meglio.

Per quanto riguarda i pulsanti, lungo il frame lo smartphone monta il tasto di accensione e il bilanciere del volume sul lato destro mentre rimane sgombro quello sinistro. Nella parte superiore invece troviamo lo slot per le SIM e il microfono. La parte inferiore ospita un ulteriore microfono, l’altoparlante di sistema e la porta USB-C.

Display e multimedia

Il Galaxy S23 FE è dotato di un ampio display AMOLED da 6,4 pollici con risoluzione Full HD+ (2340 x 1080 pixel). Questo pannello offre colori vividi, neri profondi e un’eccellente nitidezza, come ci si aspetta da un dispositivo Samsung di fascia alta. La luminosità di picco di 1.500 nit garantisce una buona visibilità anche in condizioni di luce solare intensa.

Una delle caratteristiche più apprezzate del display è il supporto per la frequenza di aggiornamento variabile fino a 120Hz. Questa funzione assicura uno scorrimento fluido e reattivo, migliorando notevolmente l’esperienza d’uso complessiva. Inoltre, il display supporta l’HDR10+, garantendo una resa dei colori accurata e una migliore qualità visiva durante la riproduzione di contenuti multimediali.

Per quanto riguarda il comparto audio, il Galaxy S23 FE è dotato di altoparlanti stereo che offrono un suono potente e ben bilanciato. La separazione dei canali è eccellente, con bassi corposi e alti cristallini. Sebbene non raggiungano i livelli di qualità di un sistema audio dedicato, gli altoparlanti del Galaxy S23 FE sono più che sufficienti per la riproduzione di musica, film e videogiochi.

Nei nostri test al colorimetro abbiamo misurato una luminanza di picco pari a 1410 nits con APL 15%, mentre con schermata tutta bianca Galaxy S23 FE può sfoderare fino a 985 nits.


Si tratta di valori che garantiscono una ottima visibilità sotto la luce del sole, caratteristica che viene raggiunta anche grazie alla presenza di un display a matrice OLED che permette di spegnere i pixel per riprodurre il nero. Il rapporto di contrasto quindi è ottimale, così come sono ottimi gli angoli di visione. Altri smartphone garantiscono maggiore luminosità, ma nella stragrande maggioranza delle circostanze, anche in ambienti molto luminosi, Galaxy S23 FE si difende bene.

Lo smartphone presenta due modalità di colore personalizzabili dall’utente: Naturale promette di seguire lo standard con cui è stato salvato il file, Vivida spinge la saturazione massima dei colori fino ai limiti del display, non seguendo quindi alcun riferimento e allontanandosi dalle intenzioni originali del creativo che ha realizzato il contenuto.

Modalità Naturale

. Gamut misurato Copertura Rapporto
. REC BT.709 100.00% 139.99%
. DCI P3 D65 100.00% 103.20%
. Adobe RGB 90.12% 103.78%
. BT.2020 74.02% 74.04%

. Luminanza misurata
. Gamma standard 2.2
Rapporto di contrasto: ∞ : 1

Modalità Vivida

. Gamut misurato Copertura Rapporto
. REC BT.709 100.00% 150.20%
. DCI P3 D65 100.00% 110.72%
. Adobe RGB 94.95% 111.34%
. BT.2020 79.28% 79.43%

. Luminanza misurata
. Gamma standard 2.2
Rapporto di contrasto: ∞ : 1

La modalità Naturale è chiaramente la più precisa: rilevando la presenza di un contenuto SDR salvato in Wide Gamut, lo smartphone abilita un profilo molto fedele allo standard DCI-P3. Il bilanciamento del bianco segue il riferimento D65 (con un bianco a circa 6600°K), e la progressione tonale della scala dei grigi è abbastanza vicina allo standard. Ottimo il triangolo di gamut, con una copertura del 100% e una dimensione solo leggermente superiore rispetto ai limiti imposti dal P3, e tutte queste qualità garantiscono un DeltaE medio di 1,7 con i colori del Macbeth Color Checker, un valore che può essere confrontato con i risultati tipici dei migliori top di gamma. La musica cambia parecchio abilitando la modalità Vivida, che abilita un profilo che non segue alcun riferimento. In questo caso avremo un bianco con dominante fredda evidentissima, un triangolo di gamut che va oltre il 10% rispetto allo standard P3 e una curva di gamma più marcata rispetto allo standard. I mezzi toni, quindi, appaiono sensibilmente più scuri rispetto alla sorgente originale, che viene percepita maggiormente contrastata nei colori. Il tutto porta a un DeltaE medio di 4,9, al limite della sufficienza se si vuole una riproduzione fedele, anche se i toni dell’incarnato vengono gestiti bene.

Riproduzione HDR

. Luminanza misurata
. Gamma SMPTE2084 HDR
Rapporto di contrasto: ∞ : 1

. Gamut misurato Copertura Rapporto
. REC BT.709 99.79% 132.01%
. DCI P3 D65 96.24% 97.31%
. Adobe RGB 85.27% 97.86%
. BT.2020 69.80% 69.81%

Galaxy S23 FE restituisce un’ottima immagine di ottimo livello anche con i contenuti HDR, garantendo una luminanza di picco che supera i 1000 nits. Il bianco mostra una dominante rosso-verde, con il blu che risulta un po’ arretrato, mentre il triangolo di gamut viene coperto al 96% rispetto al riferimento DCI-P3. Ottima la progressione tonale della scala dei grigi, caratteristica non così scontata su smartphone, dove spesso si preferisce “drogare” i mezzi toni per schiarire le immagini.

In definitiva un pannello di ottima qualità sia con i contenuti SDR, sia con la riproduzione di film HDR, che non sfigura rispetto a quello installato sui top di gamma di pari generazione. Rispetto a questi ultimi, infatti, pecca un po’ solo in termini di luminanza massima, offrendo una rappresentazione cromatica molto precisa con qualsiasi tipo di contenuto multimediale.

Prestazioni e hardware

Il cuore pulsante del Galaxy S23 FE è rappresentato dal processore Exynos 2200 a 4nm. Sebbene non si tratti dell’ultimo chipset di punta, questo SoC offre ancora prestazioni più che sufficienti per la maggior parte delle attività quotidiane e per il gaming. Il dispositivo è dotato di 8 GB di RAM, che garantiscono un multitasking fluido e un’esecuzione senza intoppi delle applicazioni più impegnative. Lo smartphone viene proposto con una memoria interna da 128 o 256GB.

Benchmark


Fotocamere

Il comparto fotografico del Galaxy S23 FE è un punto di forza.

Il sensore principale da 50 MP, derivato dalla serie Galaxy S23, cattura immagini nitide e ricche di dettagli, anche in condizioni di scarsa illuminazione. La fotocamera ultra-grandangolare da 12 MPoffre una prospettiva più ampia per catturare paesaggi o scene di gruppo, mentre il teleobiettivo da 8 MP con zoom ottico 3x permette di avvicinarsi ai soggetti lontani.

Sebbene le prestazioni del teleobiettivo non raggiungano i livelli della serie Galaxy S23, rimane comunque un’aggiunta apprezzabile rispetto ai dispositivi di fascia media. La fotocamera frontale da 10 MP cattura selfie nitidi e dettagliati, ideali per le condivisioni sui social media.


Il software di elaborazione delle immagini di Samsung è uno dei migliori sul mercato, offrendo una vasta gamma di modalità e funzioni per migliorare le foto. Dalla modalità Ritratto per uno sfondo sfocato naturale alle opzioni di editing avanzate, il Galaxy S23 FE offre un’esperienza fotografica completa e soddisfacente.

Software e funzionalità

Il Galaxy S23 FE arriva con Android 14 e l’interfaccia personalizzata One UI 6.0 di Samsung. Questa skin offre un’ampia gamma di funzionalità e opzioni di personalizzazione, consentendo agli utenti di adattare l’esperienza alle proprie preferenze. Qui sotto il video di come funziona e quali sono le novità della OneUI di Samsung.

Samsung ha inoltre promesso un supporto software di lunga durata per il Galaxy S23 FE, con quattro anni di aggiornamenti del sistema operativo Android e cinque anni di patch di sicurezza. Questo impegno garantisce che il dispositivo rimanga aggiornato e sicuro per un periodo di tempo significativo, aumentandone la longevità e il valore d’investimento.


Nonostante sia migliorata parecchio con l’ultimo aggiornamento, come per molti dispositivi Samsung, l’interfaccia One UI è ben strutturata e intuitiva ma può risultare sovraffollata di funzioni e opzioni. Sebbene questa flessibilità sia apprezzata dagli utenti più esperti, potrebbe risultare ‘scoraggiante’ per gli utenti alle primissime armi. ma lo consideriamo senza dubbio un plus per i device Samsung.

Autonomia e ricarica

Il Galaxy S23 FE è alimentato da una batteria da 4.500 mAh, leggermente più capiente rispetto a quella del Galaxy S23 standard. Tuttavia, l’autonomia non è stata sempre eccezionale durante i test. In caso di utilizzo intenso, con attività come gaming, navigazione web e riproduzione di contenuti multimediali, la batteria tende a scaricarsi abbastanza rapidamente.

In condizioni d’uso più moderato, il Galaxy S23 FE riesce a durare fino a un giorno e mezzo senza problemi. Tuttavia, gli utenti più esigenti potrebbero dover ricorrere alla ricarica prima della fine della giornata.

Fortunatamente, Samsung ha incluso diverse opzioni di ricarica rapida per il Galaxy S23 FE. Il dispositivo supporta la ricarica cablata a 25W, che consente di ricaricare la batteria dal 5% al 59% in soli 30 minuti. Inoltre, è presente la ricarica wireless a 15W e la ricarica wireless inversa, che permette di caricare altri dispositivi compatibili come auricolari o smartwatch.

Prezzo e disponibilità

Il Samsung Galaxy S23 FE è stato proposto al lancio a un prezzo di partenza di 719€ nella configurazione da 8/128 GB. Il Galaxy S23 FE potrebbe essere un’alternativa interessante al Galaxy S23 standard, offrendo specifiche simili a un prezzo inferiore. Tuttavia, è importante considerare che il modello di punta offrirà prestazioni leggermente superiori, fotocamere migliori e un design più raffinato. Passati alcuni mesi dal lancio, ad oggi Samsung Galaxy S23 FE è possibile acquistarlo intorno ai 550 euro.


Verdetto finale. Ad oggi ha senso comprarlo?

Il Samsung Galaxy S23 FE è uno smartphone solido e ben costruito che offre un’esperienza di fascia alta a un prezzo più accessibile. Sebbene non raggiunga i livelli dei flagship Galaxy S23, il dispositivo riesce a combinare prestazioni buone, un’ottima fotocamera principale, display e una costruzione resistente.

Le principali critiche riguardano l’autonomia non eccezionale, il teleobiettivo solo nella norma e l’interfaccia utente che seppur ottima può risultare complicata per alcuni utenti inesperti. Tuttavia, ha senso oggi acquistare questo Galaxy S23 FE? In realtà ad oggi costa praticamente come l’S23 standard, dunque perde un po’ il senso. Galaxy S23 FE però, nel suo complesso, rimane un’opzione valida da considerare.

Source link