Seleziona una pagina

da Hardware Upgrade :

Router intelligenti per il mercato di fascia alta, dotati di un sistema operativo proprietario. Questo il core business di Keenetic, azienda nata nel 2017 da uno spin-off della nota Zyxel che mira a espandere la propria presenza in UE, Italia inclusa. L’azienda ha sede in Germania, vicino a Francoforte, e ha un fatturato di 40 milioni. Ambizioso l’obiettivo: conquistare il 25% del mercato dei router nell’arco di tre anni. Il punto di forza? Il reparto di ricerca e sviluppo, sul quale viene investito il 10% del fatturato.

I router di Keenetic

Il punto di forza dei dispositivi di connettività di Keenetic è la loro semplicità di configurazione e utilizzo: l’azienda afferma di voler proporre ai suoi clienti strumenti intuitivi, affidabili e semplici, alla stregua degli smartphone. 

I router di Keenetic sono in grado di autoconfigurarsi e possono essere gestiti da remoto tramite app per Android e iOS. A differenziarli dalla concorrenza è anche uno spazio cloud, disponibile su ogni dispositivo ed espandibile collegando un hard disk esterno. Il sistema operativo, Keenetic OS, come già detto è proprietario e l’azienda garantisce quattro anni di aggiornamenti mirati non solo a migliorarne la sicurezza e a correggere eventuali bug, ma anche a incrementare il supporto per le periferiche più recenti. 

La strategia per la crescita di Keenetic

MBartolone

La nostra strategia è definita, vogliamo crescere in maniera graduale e costante. L’auspicio è di conquistare il 25% del mercato dei router in 3 anni, puntando sulla valorizzazione dei plus di dispositivi assolutamente innovativi”, afferma Marco Bartolone, Country Manager di Keenetic Italia. “Tutto parte dall’intuizione di creare un nostro sistema operativo, Keenetic OS, che rappresenta Il cuore pulsante di tutti i prodotti Keenetic, dal livello entry a quello premium. Grazie ad esso possiamo avere il controllo assoluto su prestazioni e sicurezza. Si tratta certamente di un grande vantaggio competitivo perché abbiamo la possibilità di sviluppare nuove soluzioni customizzate sulle esigenze dei clienti e in totale autonomia“.

Il target iniziale sarà quello delle PMI e degli ISP di piccole dimensioni: secondo Bartolone infatti i router Keenetic consentono una significativa riduzione dei costi di gestione, in primis quelli legati al supporto ai clienti in fase di installazione e durante l’assistenza quotidiana. “Grazie al sistema operativo di proprietà ci assicuriamo un vantaggio competitivo. Non dipendiamo da nessuno e sviluppiamo nuove soluzioni in autonomia“, conclude Bartolone.

Source link