Spider-Man Remastered, l’Uomo Ragno arriva su PC: impressioni dopo alcune ore di gioco

da Hardware Upgrade :

Marvel’s Spider-Man Remastered di Insomniac Games approdato su PC (Steam ed Epic Games Store) e ci abbiamo passato alcune ore in queste assolate e caldissime settimane di vacanza. A mettere a punto questa conversione stata Nixxes Software, realt che gi in passato si era occupata di questo tipo di operazioni e, proprio per questo motivo, acquisita dai PlayStation Studios.

Il gioco, che ci mette nei panni dell’Uomo Ragno in un’esperienza “azione-avventura“, arriva su computer forte di un lato tecnico migliorato per soddisfare sia i desiderata dei gamer con postazioni di fascia alta sia per mettere a frutto alcune tecnologie non presenti sulle console di casa Sony. Il gioco originale ha debuttato su PS4 nel 2018, per poi arrivare come Remastered nel 2020 su PS5 insieme alla Ultimate Edition di Miles Morales.

La versione rimasterizzata per PS5 portava in dote ray tracing e tanti altri miglioramenti per sfruttare l’hardware pi potente della console. Su PC abbiamo le stesse cose, a cui si aggiungono il supporto alle tecnologie di upscaling di AMD e NVIDIA, rispettivamente FSR 2.0 e DLSS, oltre al DLAA di NVIDIA che si occupa di migliorare l’anti-aliasing tramite il deep learning.

Il ray-tracing usato per i riflessi. Su PC possibile regolare il FOV e si pu godere di un frame rate non limitato per sfruttare le GPU pi potenti e i monitor ad alto refresh rate. Supporto a numerosi formati di schermo – 16:9, 16:10, 21:9, 32:9 e 48:9 – nonch a configurazioni a tre monitor. Il gioco stato persino verificato per la console portatile di Valve, la Steam Deck, anche se non sappiamo esattamente come si comporti l.

Diversamente da altre recensioni, in questo caso non abbiamo provato il gioco con molteplici schede video o impostazioni CPU, avendolo giocato in vacanza lontano dalla redazione. Vi proponiamo quindi delle impressioni dopo alcune ore di gioco in una Manhattan riprodotta fedelmente.

Il gioco stato provato dapprima con una RTX 3070 8GB, su un sistema con Ryzen 5 2600 e 16 GB di DDR4-3000. Non stiamo certo parlando di una configurazione all’ultimo grido, ma ancora adeguata per giocare a 1080p / 1440p alla maggior parte dei titoli sul mercato. Abbiamo giocato su un monitor Full HD.

Come anticipato, per quanto concerne l’anti-aliasing possibile selezionare SMAA, TAA e DLAA (quest’ultimo solo con GPU NVIDIA), mentre la qualit delle texture si pu impostare tra quattro modalit: minima, media, massima e super. La qualit delle ombre ha invece cinque modalit – base, minima, media, massima e super – mentre l’occlusione ambientale pu essere abilitata scegliendo tra SSAO e HBAO+.

Quanto al ray tracing, che ricordiamo interessa i riflessi, possibile selezionare due opzioni di risoluzione tra massima e super, cos come per il dettaglio geometrico e scegliere il range degli oggetti. Affidandoci a GeForce Experience, il tool di NVIDIA che permette di selezionare le impostazioni di gioco con un click, in presenza della RTX 3070 il software ha attivato il DLAA, lasciando disattivata qualsiasi tecnologia di upscaling. La qualit texture stata impostata su super, cos come la qualit delle ombre, affidando l’occulusion ambientale affidata ad HBAO+. Risoluzione e geometria del ray tracing sono state impostate su super.




A sinistra Ray Tracing disabilitato, a destra abilitato


A sinistra Ray Tracing disabilitato, a destra abilitato


A sinistra Ray Tracing disabilitato, a destra abilitato

Con questa configurazione, girando la citt grazie alla nostra ragnatela, Spider-Man Remastered si mantenuto tra 45 e 60 fps circa. Disabilitando il tracing abbiamo guadagnato 20-25 fps, ma in linea di massima abbiamo ravvisato un frame rate abbastanza ballerino nelle nostre scorribande volanti per la citt. Muovendovi tra i palazzi il frame rate si mantiene su un buon livello, mentre scricchiola un attimo camminando nelle strade affollate di persone e veicoli.

Il gioco godibilissimo anche senza raggiungere centinaia di fps, d’altronde su PS5 non raggiunge valori pi alti visto che la modalit Fedelt tocca 40 fps. Le impressioni che abbiamo maturato che il lavoro tecnico debba ancora subire un certo affinamento, ma la base non certo malvagia, abbiamo visto davvero di peggio. Le tecnologie di upscaling, ad esempio, hanno restituito miglioramenti prestazionali non cos grandi come ci aspettavamo, almeno in confronto ad altri titoli, e allo stesso tempo abbiamo visto un uso della CPU piuttosto alto che pu essere affinato.

L’altro aspetto riguarda il ray tracing e il suo impatto. La domanda sempre la stessa: quanto impatta sull’esperienza di gioco, specie in uno frenetico come questo? Solo alcune scene mutano a sufficienza da far emergere una chiara differenza, perlopi parliamo di momenti in cui Spider-Man fermo sulla vetrata di un grattacielo. il sistema di illuminazione in generale a migliorare, specie se raffrontato con la versione PS4 di quattro anni fa.

Insomma, se il ray tracing risulta troppo impattante sulla vostra configurazione, provate dapprima a rivolgervi alle tecnologie di upscaling (mantenendovi per su Bilanciato / Qualit) oppure disabilitatelo, non avrete impatti sull’esperienza effettiva di gioco.

Quanto al gioco in s e per s, chi ha giocato ai Batman di Rocksteady Studios trover una formula molto simile, con uno scenario open world ma non troppo, enigmi da risolvere, scontri corpo a corpo e potenziamenti via via sempre pi utili tra gadget e nuove mosse, nonch ovviamente il miglioramento della tuta di Peter.

Il gioco divertente e merita anche per la trama, che non ci soffermiamo a raccontarvi. Il porting, specie con dopo la prima patch, non male e ulteriormente ottimizzabile. Visto quanto fatto con God of War, titolo che ha ricevuto diverse patch migliorative, siamo sicuri che la situazione migliorer ulteriormente nel breve periodo. Nel complesso, un buon debutto per Spider-Man su PC che, tra campagna e DLC inclusi, vi restituir oltre una ventina di ore di gioco.

Source link