Tencent fa affari con la famiglia Guillemot: cosa significa per Ubisoft? I dettagli

da Hardware Upgrade :

La cinese Tencent continua a espandere le sue partecipazioni in altre software house dell’industria videoludica. Dopo l’acquisizione di una quota in FromSoftware, Ubisoft ha annunciato che Tencent ha acquisito una quota di minoranza in Guillemot Brothers Limited, la società che fa capo ai fondatori e possessori dell’editore francese.

Yves, Claude, Michel, Gérard e Christian Guillemot, con Yves che è l’attuale amministratore delegato, hanno accolto l’investimento di Tencent come un rafforzamento dell’azionariato storico di Ubisoft (quello legato ai fondatori) e un passaggio che garantisce all’azienda la “stabilità essenziale per il suo sviluppo a lungo termine“.

Entrando nel vivo dei dettagli finanziari scopriamo che Tencent ha acquisito una quota del 49,9% con un 5% di diritto di voto in Guillemot Brothers Limited. Si parla di un ammontare di 300 milioni di euro, dei quali 200 milioni destinati alle quote e 100 milioni a un incremento di capitale. L’operazione ha implicato una valutazione delle azioni Ubisoft di 80€, ben superiore a quella attuale che si aggira attorno ai 40€.

Inoltre, Tencent ha fornito a Guillemot Brothers Limited un prestito non garantito a lungo termine per rifinanziare il proprio debito e fornire risorse finanziarie aggiuntive che possono essere utilizzate per acquisire azioni in Ubisoft. Guillemot Brothers Limited rimane controllata esclusivamente dalla famiglia Guillemot. Tencent non sarà rappresentata nel suo Consiglio di amministrazione e non otterrà alcun consenso o diritto di veto sull’attività.

Per quanto concerne Ubisoft, Guillemot Brothers Limited e Tencent potrebbero aumentare “la partecipazione al 29,9% del capitale o dei diritti di voto di Ubisoft”. Parallelamente, il consiglio di amministrazione di Ubisoft ha autorizzato Tencent ad aumentare la sua partecipazione diretta in Ubisoft dal 4,5% al ​​9,99% del capitale o dei diritti di voto. Tencent non potrà vendere le sue azioni in Ubisoft per un periodo di 5 anni (e oltre darà alla famiglia Guillemot un diritto di priorità) e non potrà aumentare la sua quota in Ubisoft oltre il 9,99% del capitale e dei diritti di voto di Ubisoft per un periodo di 8 anni.

Di conseguenza la governance di Ubisoft rimarrà invariata e Tencent non avrà alcun diritto di veto operativo. Secondo il giornalista Stephen Totilo di Axios, questa intesa porterà alla trasposizione di “diversi” giochi Ubisoft su dispositivi mobile e PC in Cina.


Source link