Seleziona una pagina
martedì, Gen 23

Tesla finalmente rilascia FSD 12 a reti neurali: i primi video mostrano i miglioramenti

da Hardware Upgrade :

Elon Musk, nel corso dell’ultimo anno, ha più volte promesso l’arrivo dell’aggiornamento V12 per il Full Self Driving di Tesla, qualcosa che era atteso da tempo poiché porta con sé una importante novità: il funzionamento a reti neurali.

In buona sostanza, con il nuovo software, il sistema Tesla Vision non si basa più su un codice piuttosto lungo di situazioni predefinite, ma è in grado di aggiornarsi e prendere decisioni sulla base di milioni di videoclip di addestramento, un po’ come avviene anche per le intelligenze artificiali generative. Questo cambiamento prometteva decisioni più “umane”, e la correzione di errori di varia natura.

Finalmente nelle scorse ore l’aggiornamento ha iniziato ad essere distribuito ai beta tester che non sono direttamente correlati all’azienda, e come di consueto hanno iniziato ad apparire i primi video:


Considerando sempre la relativa semplicità di muoversi nelle spaziose strade americane, le prime immagini mostrano effettivamente un sistema più sicuro nei movimenti, con comportamento più deciso agli stop e alle intersezioni, ed anche più abile nell’evitare ostacoli imprevisti, o nel passare di fianco a mezzi di primo soccorso con lampeggianti in funzione e operatori in mezzo alla strada.

Sicuramente nelle prossime ore i video a disposizione si moltiplicheranno, e sarà interessante confrontare la resa in diverse città. È importante notare come il sistema sia comunque classificato come di Livello 2 nella scala SAE, con necessità di supervisione del guidatore, e mani sul volante, mentre Tesla comunque da sempre promette l’arrivo del Livello 5, quello in cui la macchina fa tutto da sola.

Inoltre, secondo il software tracker TeslaFi, sembrerebbe che anche una Model Y italiana sia tra le vetture che riceveranno, o hanno già ricevuto, l’aggiornamento in questione. Non è previsto, per ora, che i clienti italiani possano partecipare al programma di beta test, quindi potrebbe essere una vettura di proprietà Tesla, utilizzata per prove preliminari, in vista di un futuro rilascio europeo.

Source link