Seleziona una pagina

da Hardware Upgrade :

Quando Tesla nel 2021 ha presentato la nuova Model S, un dettaglio aveva generato tanto stupore, quanto critiche: il volante Yoke. Con questo nome è indicato il volante non rotondo, a volte definito “ad ali di farfalla”, criticato perché ritenuto poco pratico (se non pericoloso) e per altre funzionalità.

Infatti Tesla aveva deciso di eliminare anche le classiche leve dietro il volante, spostando la selezione della marcia sul display, e abbinando gli indicatori di direzione a due tasti force touch sulla razza del volante stesso. Allo stesso modo anche il clacson era diventato un pulsante.

Chi sta ricevendo ora in consegna una Model S o Model X con volante Yoke (che adesso è opzionale e non più la scelta di serie) ha trovato una nuova versione del controverso componente. Tralasciando una generica migliore qualità nei materiali e nelle cuciture secondo la percezione di alcuni, il nuovo Yoke ora ha un normale clacson posizionato al centro, che si attiva con il classico gesto a pressione. Decisamente molto più intuitivo da premere in emergenza.

Restano però gli indicatori di direzione sui pulsanti nella razza sinistra, e non sempre sono facili da raggiungere come lo sarebbe una semplice leva, soprattutto quando è necessario attivare l’indicatore di direzione mentre il volante è girato in senso opposto. Ovviamente anche le leve continuano a non esserci, anche se in realtà l’assenza del selettore di marcia si è rivelato un non-problema.

Quando il volante fu presentato la prima volta, c’erano dubbi che potesse essere utilizzato anche in Europa. In realtà, dopo alcune verifiche, si è scoperto che la normativa europea non richiede che il volante sia tondo, ma specifica alcune condizioni di forma e distanza dal centro di rotazione, che non precludono la scelta di Tesla.

Source link