Tesla non rimarrà senza batterie: Panasonic ha intenzione di arrivare ad almeno 30 GWh

da Hardware Upgrade :

Panasonic, uno dei fornitori di batterie cui si appoggia Tesla, questa estate ha annunciato di voler costruire un nuovo stabilimento in Kansas per fornire quante più celle possibili alla società texana e recentemente sono stati divulgati ulteriori dettagli; Panasonic Energy Co., Ltd., società facente parte del gruppo Panasonic, inizierà la costruzione del nuovo stabilimento nel novembre 2022 per produrre batterie cilindriche agli ioni di litio per veicoli elettrici (EV).

Alt

La struttura di De Soto, Kansas, va’ quindi ad unirsi a quella di Sparks, Nevada, come sede produttiva su suolo americano. Come confermato dalla società, il polo di De Soto produrrà celle con formato 2170, almeno nella prima fase, in quanto queste celle sono attualmente fortemente richieste; la piena operatività produttiva è prevista entro fine marzo 2025 e dovrebbe arrivare a 30GWh, per poi aumentare nelle fasi successive. Per i suoi volumi produttivi lo stabilimento del Kansas rientra a pieno titolo nella definizione di “Gigafactory” e secondo le stime dovrebbe fornire celle per almeno 400.000 veicoli elettrici l’anno.

Kazuo Tadanobu, presidente e CEO di Panasonic Energy Co, ha commentato l’annuncio di oggi: “Con l’accelerazione del passaggio globale ai veicoli elettrici, stiamo cercando modi per rafforzare la nostra capacità di produzione di batterie in Nord America e soddisfare la crescente domanda dei nostri partner automobilistici. Con la nostra tecnologia superiore e la nostra vasta esperienza, guideremo la crescita del settore delle batterie agli ioni di litio, accelereremo i nostri sforzi per raggiungere emissioni zero in futuro e lavoreremo per la nostra missione di realizzare una società in cui la ricerca della felicità e un ambiente sono armonizzati.”

Alt

Lo stabilimento di De Soto sorgerà su un sito geograficamente strategico, in quanto si trova al centro degli Stati Uniti e può quindi fornire molte aziende automaker oltre a Tesla, sebbene quest’ultima resti il partner privilegiato.


Source link