videogiochi, film e produttività a meno di 120 euro

Da Punto-Informatico.it :

Lenovo è senza dubbio un marchio riconosciuto per l’ottimo rapporto qualità/prezzo, ma se state cercando un monitor a basso costo, l’offerta di oggi è a dir poco allettante. Stiamo parlando del Lenovo C24-25, un monitor dalla scheda tecnica eccezionale, ad un prezzo semplicemente irrisorio. Inoltre, può essere acquistato con Carta del Docente che copre l’intero importo.

Monitor Lenovo C24-25 VA: caratteristiche tecniche

Il monitor Lenovo C24-25 da 23,8 pollici

Partiamo subito con il pannello, che propone delle caratteristiche decisamente sopra la media per questa fascia di prezzo. Si tratta di un 24 pollici Full HD (1920×1080) con bordi ultrasottili che sfrutta la tecnologia VA. Questa offre una riproduzione cromatica molto vicina ai tradizionali IPS, ma con in più una profondità dei neri incredibile. Il refresh rate è di 75Hz, più alto rispetto ai tradizionali 60Hz dei pannelli economici, che garantisce una fluidità visibilmente maggiore. Uno schermo ideale soprattutto per le attività quotidiane, a casa o in ufficio.

Tuttavia, per non trascurare nessuno, non manca il supporto al FreeSync di AMD. Questo permette di eliminare i problemi di tearing e stuttering nei videogiochi, attraverso la sincronizzazione verticale dei fotogrammi. Questo, unito al refresh rate di 75Hz, riesce ad offrire una buona esperienza anche durante le sessioni di gioco. Non manca neanche la funzione Low Blue Light che permette di ridurre l’emissione di luce blu, causa della stanchezza agli occhi dopo un lungo utilizzo. Essenziale invece la connettività che prevede un ingresso HDMI ed uno VGA, oltre al classico jack da 3,5mm per cuffie o altoparlanti.

Grazie ad un corposo calo di prezzo, il monitor può essere acquistato su Amazon a soli 119 euro, come premesso pagabili anche con buoni Amazon attraverso la Carta del Docente.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.





Fonte Punto Informatico Source link