Seleziona una pagina

da Hardware Upgrade :

Il 25 febbraio Xiaomi presenter ufficialmente la sua nuova serie di smartphone di punta Xiaomi 14 a livello globale. L’evento avr luogo a Barcellona, in Spagna, alla vigilia del Mobile World Congress 2024.

La serie Xiaomi 14 ha debuttato in Cina lo scorso dicembre, ma ora finalmente sar disponibile anche per il mercato internazionale. Secondo i teaser rilasciati da Xiaomi, possiamo aspettarci di vedere sia lo Xiaomi 14 standard che il modello top di gamma Xiaomi 14 Ultra.


Secondo le indiscrezioni, lo Xiaomi 14 standard dovrebbe essere dotato di uno schermo AMOLED da 6,36 pollici con risoluzione 1.5K e refresh rate di 120Hz. Il processore il potente Snapdragon 8 Gen 3 di Qualcomm, supportato da 8/12GB di RAM e 256GB fino a 1TB di spazio di archiviazione. Il comparto fotografico composto da una tripla fotocamera con sensore principale da 50MP, ultra-grandangolare da 50MP e teleobiettivo da 50MP. La batteria da 4500 mAh con ricarica rapida da 67W.

Il modello Xiaomi 14 Ultra ancora pi avanzato e potente. Lo schermo rimane un AMOLED 2K da 6,7 pollici, ma con tecnologia LTPO 3.0 che consente un refresh rate variabile fino a 120Hz. Il processore lo Snapdragon 8 Gen 3, con enormi 12/16GB di RAM e fino a 1TB di storage. Il comparto fotografico il vero punto forte, con un sensore Sony LYT-900 principale da 50MP dotato di apertura variabile f/1.6-4.0 e ottiche Leica. Completano il setup la ultra-grandangolare da 50MP e il teleobiettivo 5x da 50MP. La batteria sale a 5180 mAh con ricarica da 90W o 120W.

I nuovi Xiaomi 14 porteranno anche la nuova interfaccia HyperOS basata su Android 14. Le fotocamere promettono scatti incredibili in notturna, grazie all’ottimizzazione dell’intelligenza artificiale.

I prezzi per il mercato internazionale non sono ancora stati confermati, ma probabile che lo Xiaomi 14 standard parta da circa 750 euro, mentre il 14 Ultra potrebbe superare i 1000 euro. Purtroppo sembra che il modello Xiaomi 14 Pro rimarr un’esclusiva per il solo mercato cinese.


Source link