XPeng va all-in: auto volante (vera), pet robot e intelligenza artificiale per guida autonoma

da Hardware Upgrade :

XPeng sta ottenendo grandi successo nel settore automotive ma, come abbiamo gi visto in diversi casi, l’azienda ha solide basi in tanti settori, e durante il 1014 Tech Day ha presentato le ultime novit.

stato dedicato tanto spazio al sistema di guida autonoma XNGP (navigation-guided pilot), che nella nuova versione non richieder pi l’uso di mappe ad alta definizione, e per questo potr essere utilizzate anche dove queste non sono disponibili. Il sistema si baser su 508 TOPS di potenza computazionale, unendo le informazioni di due LiDAR e videocamere HD da 8 megapixel, il tutto gestito dal nuovo sistema chiamato XNet.

Il sistema si basa su un deep neural network, in grado di auto apprendimento, grazie a calcoli da 600 PFLOPS, il che gli rende possibile “allenarsi” circa 600 volte pi velocemente. Per questo motivo l’apprendimento passa da 276 giorni a sole 11 ore, rendendo possibile un loop chiuso di guida autonoma, dove l’auto si occupa di tutte le parti: raccolta dati, etichettatura, allenamento e ingaggio. Grazie a questa tecnologia XPeng pronta a lanciare in Cina una flotta di robotaxi, utilizzando il SUV elettrico G9, che sar il primo a passare i severi test del Governo cinese.

XPeng 1024

Il Tech Day ci ha offerto anche qualche aggiornamento sul pet robot (cane? Pony?) di XPeng, che migliora in diversi aspetti. La mobilit migliorata grazie a un maggiore grado di articolazione degli arti, cos da permettergli di affrontare terreni diversi, anche accidentati. In generale il robot pi robusto, con migliori attuatori, e migliorano anche la potenza di calcolo e la gestione della batteria e delle temperature. Allo stato attuale questa versione 2.0 ancora per un work in progress, che deve esprimere il suo potenziale e una reale applicazione.

XPeng 1024

L’attenzione poi stata calamitata dall’auto volante di sesta generazione della divisione AeroHT, mostrata tempo fa con soli due rotori, ma che ora si evolve con un pi classico sistema a quattro rotori con elica e controelica. La vera novit per questo mezzo, che ancora non ha un nome ufficiale, la reale somiglianza con una vettura da strada, guadagnandosi di diritto il nome di auto volante. Pu infatti muoversi su ruote per strada, con ingombri simili ad una normale vettura, ad eccezione dell’altezza, per via del gruppo rotori richiuso sul tettuccio.

All’occorrenza i montanti si aprono, e il conducente pu pilotare l’eVTOL (rigorosamente elettrico, come anche quando va su strada) tramite il volante e una leva aggiuntiva da usare con la mano destra. Oltre alla nuova configurazione, XPeng ha reso noto che sono gi stati eseguiti voli di prova, oltre a diversi test per simulare lo spegnimento di un rotore. Non ci sono tuttavia video di queste prove, e bisogna per ora accontentarsi del nuovo rendering:


Source link